Tutti gli accenti della Vitovska di Marco Fon - Appunti di Gola

Tutti gli accenti della Vitovska di Marco Fon

Pubblicato il: 25 Maggio 2015

Argomenti: Vino

Tags:

La senti chiamare Vitòvsca, la vedi chiara, la senti accartocciata e nervosa, la palpi in fondo al sorso tutta arricciata e tesa, e classifichi il bicchiere, la bottiglia, il vitigno, tutto. Poi passi il confine – e l’accento finisce già sulla “i” di Vìtovska – e parcheggi nel cortile di Marco Fon e le cose vanno al loro posto.

Ammesso – e non concesso – che ne resti, che Marco sia in casa e non sperduto nelle sue vigne sparse nella Slovenia citeriore, due spanne di là dal confine, e che non ci siano gatti bellissimi e ruffiani che ti distraggono: bevi il 2012, che ha giusto quel paio d’annetti di più, e di accenti ne senti, tanti. Per dire il colore, che ricorda i migliori whisky lowland o il miele d’acacia. O il profumo, finissimo, quasi una trina: in cui trovi fiorellini, agrume, un finale piccolissimo di mela cotta. E il sorso, quel sorso. Succoso, arrotolato, che si dipana tra una penombra ossidativa e un finale vibrante di sole, acqua di mare, brezze improvvise sottosera.

E il desiderio di allungare le gambe su una sedia lunga, il pomeriggio assorto, fino alla fine.

 

Un commento a Tutti gli accenti della Vitovska di Marco Fon

  1. […] Al termine completo il piatto con degli spicchietti di ciliegie di Vignola freschissime e qualche foglia di basilico greco. mando in tavola con un bicchiere di Vitovska, quella di Marko Fon. […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *