Lindt & Sprüngli, un mondo di cioccolato - Appunti di Gola

Lindt & Sprüngli, un mondo di cioccolato

Pubblicato il: 14 Dicembre 2017

Argomenti: Incontri

Tags: , ,

Quando giunge l’invito da parte di Lindt & Sprüngli rimango un po’ sorpreso: il Sancta Sanctorum della grande azienda cioccolatiera molto raramente apre le porte ai commentatori, men che meno se con fotocamera al seguito. Invece oggi un manipolo di tre, incluso chi scrive, varca la soglia dello storico stabilimento di Zurigo per un Grand Tour delle meraviglie della Fabbrica di Cioccolato.

Di Lindt molto poco c’è da dire che già non si sappia: si tratta di un’azienda sovranazionale di dimensioni ragguardevoli, con un turn-over che pare il bilancio di una media nazione africana e una folla di addetti come la popolazione di un grande Comune del nostro paese. Storia secolare con momenti di importanza decisiva nella lavorazione del cioccolato come il concaggio dinamico, quel processo che trasforma la massa di cacao in quella cosa levigata e seducente che conosciamo.

Ma più che i tratti numerici si fa interessante come l’azienda – intesa come chi ci lavora dentro – vive la missione di produrre “probabilmente il miglior cioccolato del mondo”. Perché la sensazione di compattenza e sintonia che viene trasmessa da tutti quelli che incontriamo – dai manager della comunicazione e del marketing agli addetti alle inscatolatrici – è un benefico senso d’appartenenza, d’orgoglio laborioso e collaborativo, di gioia di vivere il mestiere che in questi tempi racchi non raramente si è disperso nelle ansie e nelle tensioni.

Un’occhiata al grande outlet, dove i Lindor sono fiumi e i Teddy – gli orsacchiotti di cioccolato – sono mari, dove i Babbinatale ricoperti di stagnola colorata sono piccoli eserciti coperti e allineati, e le tavolette sono intere pareti. Ma il giuoco si fa davvero divertente quando ci conducono nei corridoi delle lavorazioni automatiche, prima di tutto il Lindor: il cioccolatino che parrebbe essere l’ispirazione per la terribile Arma Finale di Star Wars, e che invece è famoso per la sua “irresistibile scioglievolezza”. Tra virgolette, perché è proprio il mantra di Lindt e quasi una ragion d’essere di tutti i loro prodotti.

In effetti a questa conclusione si è giunti dopo aver vissuto un momento ludico-pratico nel laboratorio di cioccolateria: vestiti di tutto punto con giacca bianca, grembiale e monumentale cappello bianco, seguiti dai maitre chocolatier di casa, siamo stati accompagnati lungo l’impervio sentiero della manipolazione del cioccolato. Che parrebbe cosa semplice, ma è invece un campo a sè della pasticceria tutto giocato sulle temperature, sui tempi e sulle consistenze.

Interessante, prima di tutto, la verticalizzazione che Lindt applica alla sua produzione: lavora infatti le fave direttamente, senza servirsi delle masse semilavorate. Questo consente di fabbricare esattamente il compound desiderato per quella particolare ricetta. Il passaggio per la degustazione attraverso i cinque sensi – sì, anche l’udito: le tavolette di cioccolato  possono “suonare” – e il gioco dei microcornetti, usati come penne per scrivere sugli stampi dei Teddy e sulle praline. Divertentissimo – anche se a tratti mortificante per l’approssimazione e il gesto impacciato – tentare di emulare i gesti precisi e sicuri dei maestri, pasticciando un po’ ma rendendosi anche conto di quanto sia fascinosa, malleabile e docile la materia cioccolatifera.

La fabbrica infine: il luogo in cui tecnologia e lussuria sono più vicini. Macchine enormi, lunghe decine e decine di metri, modellano le paste di cioccolato, le stampano e le incartano in un vortice di dolcezza che sa un lato stordisce, dall’altro inebria. Bontà del direttore di stabilimento, l’autorizzazione ad allungare le mani verso i nastri trasportatori per assaggiare le tavolette appena fatte, i Lindor appena ripienati, un sorta di preautorizzazione al peccato che trasforma i visitatori in tanti bimbi con le mani nella marmellata.

Lindt è un’industria, e come tale si muove e produce: pur se nel progetto di sostenibilità e salvaguardia del cacao ci sono evidenti segnali di sensibilità nei confronti dei produttori, ai quali si vuole garantire un equo compenso arginando anche la piaga del lavoro minorile, e del cacao stesso, lavorato e studiato per disegnare una strada plausibile nel tempo alla sua coltivazione. L’Azienda dà molta enfasi al proprio Farming Project nel quale crede ed investe, e lo considera un manifesto di un approccio trasparente e governabile alla sostenibilità intesa come continuità riproducibile. Il visitatore perciò si porta via – oltre alla dolcezza dei prodotti – anche una piacevole sensazione di coesione dei collaboratori di ogni livello e di un garbo di fondo eletto a sistema.

Le tavolette Excellence offrono un bel quadro delle verietà più pregiate di cioccolato fondente – che nel cuor mi sta – mentre la grande confezione di praline è il manifesto di creatività. Quelle che mi sono fatto da solo invece, sono come il disegnino del bambino che per la prima volta riempie la pagina. Non sa se è bello, ma di certo è importante…

  • lindt zurich - 0003
  • lindt zurich - 0004
  • lindt zurich - 0005
  • lindt zurich - 0008
  • lindt zurich - 0010
  • lindt zurich - 0012
  • lindt zurich - 0013
  • lindt zurich - 0014
  • lindt zurich - 0015
  • lindt zurich - 0016
  • lindt zurich - 0017
  • lindt zurich - 0018
  • lindt zurich - 0019
  • lindt zurich - 0020
  • lindt zurich - 0021
  • lindt zurich - 0022
  • lindt zurich - 0023
  • lindt zurich - 0024
  • lindt zurich - 0025
  • lindt zurich - 0026
  • lindt zurich - 0027
  • lindt zurich - 0028
  • lindt zurich - 0030
  • lindt zurich - 0032
  • lindt zurich - 0033
  • lindt zurich - 0034
  • lindt zurich - 0035
  • lindt zurich - 0036
  • lindt zurich - 0037
  • lindt zurich - 0039
  • lindt zurich - 0040
  • lindt zurich - 0041
  • lindt zurich - 0043
  • lindt zurich - 0044
  • lindt zurich - 0045
  • lindt zurich - 0046
  • lindt zurich - 0047
  • lindt zurich - 0048
  • lindt zurich - 0049
  • lindt zurich - 0050
  • lindt zurich - 0051
  • lindt zurich - 0052
  • lindt zurich - 0054
  • lindt zurich - 0055
  • lindt zurich - 0056
  • lindt zurich - 0057
  • lindt zurich - 0058
  • lindt zurich - 0059
  • lindt zurich - 0060
  • lindt zurich - 0061
  • lindt zurich - 0062
  • lindt zurich - 0063
  • lindt zurich - 0064
  • lindt zurich - 0066
  • lindt zurich - 0067
  • lindt zurich - 0065

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *