OK

Strudel di mele
#


Lo strudel di mele è un classico dolce della tradizione sudtirolese a base di una sottile sfoglia e un ripieno di mele, uvetta, pinoli, aromatizzato alla cannella. Lo strudel viene anche preparato secondo le varie usanze locali del nord Italia, con ripieni diversi che prevedono anche versioni salate, a base ad esempio di carne o verdura.

VOTO MEDIO
#
#
#
#
#
DI IL CUCCHIAIO D'ARGENTO
CONDIVIDI
#
#
#
#
#
ESECUZIONE RICETTA
MEDIA
TEMPO PREPARAZIONE
30 MIN
TEMPO COTTURA
40 MIN-45 MIN
LUOGO RIPOSO
A TEMPERATURA AMBIENTE
TEMPO RIPOSO
30 MIN
CALORIE
553 CALORIE
PORZIONI
6 PORZIONI

 
Strudel di mele
ESECUZIONE RICETTA
MEDIA
TEMPO PREPARAZIONE
30 MIN
TEMPO COTTURA
40 MIN-45 MIN
LUOGO RIPOSO
A TEMPERATURA AMBIENTE
TEMPO RIPOSO
30 MIN
CALORIE
553 CALORIE
PORZIONI
6 PORZIONI

 
AVVISO
Hai raggiunto il limite massimo
di ricette che puoi salvare
sulla APP
OK
INGREDIENTI
#
#
  ALTRI INGREDIENTI
PER LA PASTA TIRATA:
• 300 g di farina 00
• 120 ml di acqua tiepida
• 1 uovo a temperatura ambiente
• 1 cucchiaino di aceto bianco
• 1 cucchiaio di olio di semi
• sale
PER IL RIPIENO:
• 1 kg di mele renette
• 50 g di zucchero
• 50 g di pangrattato
• 60 g di uvetta
• 60 g di pinoli
• 1 dl di rum
• 1 tuorlo
• 1 limone
cannella in polvere
• zucchero a velo
• 1 cucchiaio di latte
• 1 noce di burro
INGREDIENTI
PER LA PASTA TIRATA:
• 300 g di farina 00
• 120 ml di acqua tiepida
• 1 uovo a temperatura ambiente
• 1 cucchiaino di aceto bianco
• 1 cucchiaio di olio di semi
• sale
PER IL RIPIENO:
• 1 kg di mele renette
• 50 g di zucchero
• 50 g di pangrattato
• 60 g di uvetta
• 60 g di pinoli
• 1 dl di rum
• 1 tuorlo
• 1 limone
cannella in polvere
• zucchero a velo
• 1 cucchiaio di latte
• 1 noce di burro
INTRODUZIONE
Lo strudel di mele è probabilmente uno dei dolci più conosciuti della tradizione culinaria sudtirolese. Il suo nome deriva da una parola di origine tedesca che significa "vortice" e indica un dolce arrotolato formato da un involucro di una sfoglia di pasta molto sottile, chiamata pasta tirata.

La versione più conosciuta è quella alle mele, ma ne esistono numerose varianti sia dolci che salate, anche a base di impasti differenti come pasta frolla o sfoglia, a seconda delle ricette locali.

Lo strudel di mele è un dolce irresistibile, da portare in tavola per una golosa e speziata merenda o per concludere un pranzo domenicale. Può essere servito accompagnandolo con crema inglese o panna montata, al naturale o aromatizzate alla cannella.

Alcune varianti dolci sono lo strudel di noci o quello alla frutta secca; per uno strudel salato provate lo strudel di verdure con pane aromatico e mozzarella.



Come preparare: Strudel di mele
Preparazione Strudel di mele - Fase 1
Preparazione Strudel di mele - Fase 1
1

In una ciotola mescolate la farina con l'acqua tiepida, l'uovo, l'olio, il sale e l'aceto di vino bianco. Potete eseguire questa operazione impastando a mano oppure con la planetaria, montando la frusta k fino ad amalgamare e terminando l'operazione con il gancio a uncino.

Come preparare: Strudel di mele
1

In una ciotola mescolate la farina con l'acqua tiepida, l'uovo, l'olio, il sale e l'aceto di vino bianco. Potete eseguire questa operazione impastando a mano oppure con la planetaria, montando la frusta k fino ad amalgamare e terminando l'operazione con il gancio a uncino.

Preparazione Strudel di mele - Fase 2
Preparazione Strudel di mele - Fase 2
2

In entrambi i casi dovrete ottenere un impasto molto liscio e non appiccicoso. Formate una palla con la pasta tirata, spennellatela con poco olio di semi e fatela riposare a temperatura ambiente per 30 minuti in una ciotola, coprendo a campana.

Come preparare: Strudel di mele
2

In entrambi i casi dovrete ottenere un impasto molto liscio e non appiccicoso. Formate una palla con la pasta tirata, spennellatela con poco olio di semi e fatela riposare a temperatura ambiente per 30 minuti in una ciotola, coprendo a campana.

Preparazione Strudel di mele - Fase 3
Preparazione Strudel di mele - Fase 3
3

Preparate il ripieno: sbucciate le mele, tagliatele a fettine, cospargetele con lo zucchero, cannella a piacere e unite l’uvetta prima ammorbidita nel rum e poi strizzata.

Come preparare: Strudel di mele
3

Preparate il ripieno: sbucciate le mele, tagliatele a fettine, cospargetele con lo zucchero, cannella a piacere e unite l’uvetta prima ammorbidita nel rum e poi strizzata.

Preparazione Strudel di mele - Fase 4
Preparazione Strudel di mele - Fase 4
4

Aggiungete il pangrattato che avrete dorato in una padella antiaderente con una noce di burro. Completate con la buccia grattugiata di limone e i pinoli. Mescolate per amalgamare.

Come preparare: Strudel di mele
4

Aggiungete il pangrattato che avrete dorato in una padella antiaderente con una noce di burro. Completate con la buccia grattugiata di limone e i pinoli. Mescolate per amalgamare.

Preparazione Strudel di mele - Fase 5
Preparazione Strudel di mele - Fase 5
5

Stendete la pasta a 1 centimetro senza utilizzare altra farina e adagiatela su un telo da cucina.

Come preparare: Strudel di mele
5

Stendete la pasta a 1 centimetro senza utilizzare altra farina e adagiatela su un telo da cucina.

Preparazione Strudel di mele - Fase 6
Preparazione Strudel di mele - Fase 6
6

Con la punta delle dita assottigliatela, tirandola verso l'esterno e facendo attenzione a non romperla. Dovrete ottenere una sfoglia molto sottile (si deve vedere il canovaccio sottostante). Disponetevi sopra il ripieno, posizionandolo al centro.

Come preparare: Strudel di mele
6

Con la punta delle dita assottigliatela, tirandola verso l'esterno e facendo attenzione a non romperla. Dovrete ottenere una sfoglia molto sottile (si deve vedere il canovaccio sottostante). Disponetevi sopra il ripieno, posizionandolo al centro.

Preparazione Strudel di mele - Fase 7
Preparazione Strudel di mele - Fase 7
7

Ricoprite il ripieno con i due lembi di pasta, facendo una leggera pressione per sigillare. Richiudete verso l'alto le due estremità in modo da impedire al ripieno di uscire. Foderate una teglia con un foglio di carta forno e, molto delicatamente, adagiatevi lo strudel, dandogli una forma regolare con le mani.

Come preparare: Strudel di mele
7

Ricoprite il ripieno con i due lembi di pasta, facendo una leggera pressione per sigillare. Richiudete verso l'alto le due estremità in modo da impedire al ripieno di uscire. Foderate una teglia con un foglio di carta forno e, molto delicatamente, adagiatevi lo strudel, dandogli una forma regolare con le mani.

Preparazione Strudel di mele - Fase 8
Preparazione Strudel di mele - Fase 8
8

Spennellate lo strudel di mele con il tuorlo sbattuto insieme al latte e cuocete in forno caldo a 180° per circa 40 minuti. Ritirate, fate raffreddare e spolverizzate con lo zucchero a velo.

Come preparare: Strudel di mele
8

Spennellate lo strudel di mele con il tuorlo sbattuto insieme al latte e cuocete in forno caldo a 180° per circa 40 minuti. Ritirate, fate raffreddare e spolverizzate con lo zucchero a velo.

9

Servitelo a fettine, anche tiepido, accompagnandolo con crema inglese alla cannella o panna montata non zuccherata.

Preparazione Strudel di mele - Fase 9
Come preparare: Strudel di mele
9

Servitelo a fettine, anche tiepido, accompagnandolo con crema inglese alla cannella o panna montata non zuccherata.

SCOPRI ALTRE RICETTE SIMILI A "STRUDEL DI MELE"

PER SAPERNE DI PIU'
Lo strudel pare sia nato in Turchia. Si tratterebbe infatti di una variazione della ricetta ottomana della baklava, una sfoglia ripiena di frutta secca e miele. Durante i quasi duecento anni di dominazione turca in Ungheria (1500-1600) e con la vicina Vienna più volte posta sotto assedio, le tradizioni gastronomiche orientale e mitteleuropea si fusero. E va agli austriaci il merito di aver aggiunto alla ricetta del dolce un ingrediente diventato fondamentale: le mele di cui c’è abbondanza nella zona.


TI POTREBBE ESSERE UTILE


 
#
Crema inglese
Crema inglese
Portate a leggero bollore il latte con un pizzico di zucchero vanigliato, spegnete e tenetelo in caldo. In una casseruola montate i tuorli con lo zucchero. 
This is the info These are the ingredients
CONDIVIDI

TI POTREBBE ESSERE UTILE


 
#
Vino Santo Trentino
Di colore giallo ambrato il vino presenta dei profumi intensi e ampi, di frutta matura e confettura. In bocca è particolarmente dolce, con un'equilibrata gamma di sensazioni che si concludono con una nota vellutata, di lunga persistenza. È considerato nella tradizione popolare il classico ricostituente e corroborante.
Casa Lola
Di un giallo dorato consistente, offre un profumo fruttato maturo e candito, floreale di rosa gialla e ginestra. Al palato è dolce, avvolgente e potente, con sapori di scorze di agrumi e albicocche canditi.
COMMENTA
#