OK
...

Crostata di ricotta romana


preparazione  40 min
ricetta  media
VOTO MEDIO
#
#
#
#
#

La crostata di ricotta romana è un dolce tipico della gastronomia laziale, con una base di pasta frolla e un ricco ripieno di ricotta, uvetta e pinoli: una ricetta sostanziosa. Chi ama il cioccolato può introdurre una golosa variante eliminando l'uvetta e trasformandola in una crostata di ricotta e gocce di cioccolato.

 
CONDIVIDI
#
ESECUZIONE RICETTA MEDIA
PREPARAZIONE 40 MIN
COTTURA 60 MIN
LUOGO RIPOSO IN FRIGORIFERO
RIPOSO 4H E 30 MIN
PORZIONI 8 PORZIONI
INGREDIENTI
  • PER LA PASTA FROLLA
  • 300 g di farina 00
  • 150 g di burro freddo
  • 120 g di zucchero a velo
  • 3 tuorli
  • 1 pizzico di sale
  • PER IL RIPIENO
  • 800 g di ricotta di pecora
  • 200 g di zucchero semolato
  • la scorza grattugiata di 1 limone e di 1/2 arancia
  • 4 tuorli
  • 1 cucchiaio di amido di mais
  • 40 g di pinoli
  • 100 g di uvetta
  • rum
  • cannella in polvere
  • INOLTRE
  • 1 uovo per spennellare
  • zucchero a velo

Vi proponiamo la ricetta di un delizioso dolce tradizionale, la crostata di ricotta romana, caratterizzata da un ricco ripieno con ricotta di pecora, uvetta, pinoli e il profumo di rumcannella scorza d'agrumi.

La ricetta non è complessa basta porre attenzione al riposo della frolla, anch'essa particolarmente ricca e rielaborata rispetto alla pasta frolla classica. Prima di essere gustata, questa crostata alla ricotta va fatta riposare a lungo, se fosse possibile una notte intera: i sapori risulteranno perfettamente amalgamati e la pasta morbida.

Un'altra versione della crostata di ricotta, in questo caso toscana, è la Crostata di ricotta garfagnina che prevede panna fresca nel ripieno. La Torta di ricotta alla perugina, invece, è molto semplice e non prevede l'impiego di burro o olio.

La ricotta di pecora è un ingrediente prezioso in cucina e pasticceria e la si trova spesso nella cucina regionale di centro e sud Italia, nella realizzazione di torte e nei ripieni delle crostate. Due straordinari esempi sono la Cassata siciliana e la Pastiera napoletana. Il suo utilizzo è però frequente anche per la realizzazione di dolci al cucchiaio come la Mousse di ricotta e caffè o il Tiramusù alla ricotta più leggero di quello al mascarpone.

 

ALTRE RICETTE GUSTOSE: Crostata di ricotta e cioccolato, Crostata di ricotta e mele, Torta alla ricotta, Ciambellone con ricotta e confettura di prugne



Come preparare: Crostata di ricotta romana

Preparazione Crostata di ricotta romana - Fase 1
Preparazione Crostata di ricotta romana - Fase 1
1

Iniziate la preparazione della crostata di ricotta romana dalla pasta frolla: in una ciotola lavorate brevemente il burro freddo a cubetti con lo zucchero a velo utilizzando la frusta a foglia della planetaria.

Preparazione Crostata di ricotta romana - Fase 2
Preparazione Crostata di ricotta romana - Fase 2
2

Aggiungete l'uovo, il pizzico di sale e lavorate a bassa velocità. Incorporate la farina e il lievito. Impastate il tanto che basta a ottenere una pasta omogenea e priva di striature di burro. Avvolgetela nella carta forno e ponetela in frigorifero per 30 minuti. Ovviamente potete compiere le stesse operazioni impastando a mano.

Preparazione Crostata di ricotta romana - Fase 3
Preparazione Crostata di ricotta romana - Fase 3
3

Dedicatevi al ripieno. Mettete in ammollo l'uvetta in una ciotolina con il rum. Nel frattempo riunite in una ciotola la ricotta con i tuorli, la cannella, la scorza grattugiata degli agrumi, lo zucchero, l'amido di mais setacciato e lavorate con uno sbattitore elettrico. Quando avrete ottenuto un composto liscio e omogeneo aggiungete l'uvetta ben strizzata e i pinoli. Amalgamate con una spatola.

Preparazione Crostata di ricotta romana - Fase 4
Preparazione Crostata di ricotta romana - Fase 4
4

Stendete una metà abbondante della pasta frolla (lasciando la restante in frigorifero avvolta nella pellicola per alimenti) con il matterello in una sfoglia dello spessore di circa 5 mm. Utilizzatela per foderare fondo e bordi di uno stampo a cerniera da 22 cm di diametro ben imburrato e infarinato. Rifilate la pasta lungo i bordi e bucherellate il fondo con i rebbi di una forchetta. Riempite il guscio di frolla con la crema di ricotta e livellate.

Preparazione Crostata di ricotta romana - Fase 5
Preparazione Crostata di ricotta romana - Fase 5
5

Stendete la frolla restante, portandola al medesimo spessore e con una rotella tagliapasta dentellata ricavate delle strisce che utilizzerete per comporre una griglia sul dolce. Spennellate la frolla con l'uovo sbattuto e cuocete nel forno già caldo a 170° per circa 55-60 minuti. Sfornate e fate raffreddare completamente prima di rimuovere dallo stampo. Fate riposare la crostata di ricotta romana in frigorifero per almeno 4 ore (l'ideale sarebbe tutta la notte). Al momento di servire riportatela a temperatura ambiente e spolverizzate con poco zucchero a velo.

SCOPRI ALTRE RICETTE SIMILI A "CROSTATA DI RICOTTA ROMANA"

FONTE
Questa ricetta è presente sul libro "Il Cucchiaio d'Argento Cucina Regionale"
 
CONDIVIDI

TI POTREBBE ESSERE UTILE


 
#
Capitolium
Un vino passito di colore giallo oro brillante con lievi riflessi ambrati. I profumi sono intensi, complessi, tipici del vitigno di provenienza; all'olfatto spiccano frutta a polpa gialla matura, miele, dattero, frutta candita e leggera vaniglia. Il sapore è dolce e vellutato, pieno, di buona struttura, armonico e molto persistente.
COMMENTA
#