A ogni zucca la sua ricetta: 10 varietà perfette in cucina

La zucca è uno degli ortaggi più amati dell’autunno, protagonista di molte ricette sia in versione tradizionale che creativa. Le zucche, però, non sono tutte uguali: lo vediamo dalla forma, dalla grandezza, dal colore e lo possiamo sentire anche dal sapore e dalla consistenza della polpa. Per questo abbiamo selezionato 10 tra le tipologie più diffuse di questa verdura di stagione da Nord a Sud indicando le loro caratteristiche e gli abbinamenti top in cucina.

Zucca Mantovana

Zucca Mantovana
Premesso che la provincia di Mantova è terra di coltivazione di zucca per eccellenza, dove si producono diverse tipologie di questo ortaggio, va detto che esiste anche una varietà tipica di questa zona, detta appunto mantovana o Cappello del prete, per la sua caratteristica forma a turbante, dal colore verdastro e dalla forma simile a quella Berrettina Piacentina, ma più grande (il suo peso medio è compreso fra uno e cinque chili). La mantovana è una varietà antica, poco redditizia per chi la produce e piuttosto difficile da sbucciare, a causa della sua forma irregolare,  ma eccellente dal punto di vista organolettico, grazie alla sua polpa farinosa, asciutta e saporita, ottima per il ripieno di paste fresche e per qualsiasi tipo di utilizzo, semplicemente al forno o come condimento per golosi primi piatti.

Zucca marina di Chioggia

Zucca marina di Chioggia. Foto by Chioggia Ortomercato del Veneto
Sebbene non sia il tipo utilizzato per essere intagliata in occasione di Halloween, la Chioggia ha un aspetto piuttosto spaventoso, degno di una casa stregata, a causa della superficie scura, nelle tonalità del grigio e del verde, e irregolare, bitorzoluta, ricoperta di bozzi e “verruche”. Tondeggiante, più schiacciata ai poli, questo ortaggio rivela al suo interno una polpa arancio brillante. Tipica del Veneto e dei terreni vicini al mare, come suggerisce il suo nome, è una zucca di qualità eccellente, grazie alla sua polpa dolce, compatta e zuccherina, caratteristiche che la rendono la candidata ideale nella preparazione di gnocchi e tortelli.

Zucca Americana

Originaria quasi sicuramente del Messico, si è ambientata alla perfezione nelle province di Mantova e Reggio Emilia, tanto che viene denominata anche Zucca Tonda Padana. La si riconosce facilmente grazie alla sua buccia liscia, costoluta e striata, nei toni del verde e dell’arancio, che la rende bellissima da vedere. Di medie dimensioni, ha un grosso peduncolo legnoso e una forma tipica, che ricorda quella di un barilotto. Si tratta di un ortaggio multitask, perché se ne consumano sia i semi, perfetti per arricchire zuppe, pane, insalate e dolci, mentre la polpa pregiata dà il meglio di sé nei ripieni e nelle mostarde, che sono infatti tipiche delle zone di coltivazione di questo frutto.

Zucca Atlantic Giant

Arancione fuori, arancione dentro, è la zucca dei record, perché se facilmente raggiunge i 50 chili di peso, può arrivare a pesarne addirittura 500. Per questo il suo utilizzo di elezione è decorativo e scenografico, anche perché la sua consistenza risulta più acquosa e, di conseguenza, il sapore meno deciso.

Questa caratteristica, però, la rende perfetta nelle preparazioni dei dolci, che prevedono l’aggiunta di zucchero e di altri ingredienti in grado di “rafforzarla”. Una su tutte, la mitica pumpkin pie, la torta di zucca all American, da servire accompagnata da una pallina di gelato o da un soffice ciuffo di panna.

Zucca Berrettina Piacentina

La Zucca Berrettina Piacentina, molto diffusa nella provincia di Piacenza ma anche nel mantovano
Il suo nome ci dice due cose: la prima, che è particolarmente diffusa nella provincia di Piacenza (ma anche nel mantovano); la seconda, invece, è relativa alla sua forma, che ricorda quella di un berretto, o di un turbante, con un rigonfiamento sulla sommità. Ha una forma piatta, una superficie irregolare e può raggiungere dimensioni medio-grandi. Sia nel colore che nel sapore, ricorda la varietà Chioggia: la buccia è infatti scura, verde o grigiastra, mentre la polpa è di un vitaminico giallo-arancio e dotata di caratteristiche eccellenti, soda, compatta e farinosa com’è. Questo la rende particolarmente adatta per preparare tortelli, risotti, ma anche semplicemente al forno, con un filo d’olio, un po’ di sale per contrastarne la dolcezza e, magari, una sfiziosa gratinatura.

Zucca Butternut

La zucca Butternut nella variante detta Violina, piuttosto diffusa in Italia.
Ha una forma a pera e un peso contenuto, di solito attorno al chilogrammo. Grazie alla sua buccia liscia, di colore arancione chiaro, è fra le più semplici da sbucciare, mentre la polpa è sempre arancione, ma di una nuance più vivace.
La Butternut è una tipologia molto utilizzata nei paesi anglosassoni, mentre in Italia è piuttosto diffusa nella variante detta Violina (che si differenzia per la buccia costoluta) proprio perché, una volta tagliata in senso longitudinale, assomiglia alla custodia di un violino. La sua dolcezza appena accennata la rende un ingrediente ideale nella preparazione di minestroni, zuppe e vellutate, le pietanze che maggiormente beneficiano della sua consistenza cremosa.

Zucca Lunga di Napoli

La zucca Lunga di Napoli è una tipologia di zucca piuttosto versatile in cucina.
Imponente nella struttura, che può misurare tranquillamente 70 centimetri di lunghezza per un peso di 20 chili, è chiamata anche “piena”, perché quasi del tutto priva di cavità interne. All’interno di colore arancio brillante, quasi rosso, fa da contrasto una buccia nei toni del verde, che può essere anche striata. La polpa è soda, caratterizzata da un sapore leggermente muschiato. Si tratta di una tipologia di zucca piuttosto versatile in cucina, buona semplicemente a vapore, nelle preparazioni dolci come in quelle salate, che può essere consumata anche cruda in  insalata. Senza dimenticare, ovviamente, la pasta con la zucca, una delle ricette cardine della tradizione partenopea.

Zucca Trombetta d'Albenga

Tanto bella da vedere, quanto difficile da “trattare”, a causa della sua forma allungata, ritorta e con una estremità rigonfia. Può essere consumata, oltre che a maturazione completa, quando si presenta esternamente di colore arancio chiaro, anche quando è verde, e deve ancora ultimare il suo processo di maturazione.

In quest’ultimo caso, assomiglia nel gusto a una zucchina e può essere cucinata semplicemente in padella o come ripieno per gustose torte salate. Al palato ha un sentore caratteristico di nocciola e un sapore poco dolce, che la rende adatta per cucinare minestre di verdure e pietanze calde e al cucchiaio, perfette per la stagione invernale.

Zucca Delica

La Zucca Delica, molto diffusa in Sicilia.
Delicata e deliziosa, molto diffusa in Sicilia, è una delle varietà più coltivate e consumate, proprio perché particolarmente “affidabile”: infatti quasi sempre la sua polpa risulta compatta, soda e asciutta, cioè povera di acqua e quindi garanzia di un sapore pieno e deciso, oltre che di una consistenza strutturata. Per questo il suo utilizzo è trasversale, dalla pasta fresca ripiena al pane, dai dolci agli gnocchi. Di dimensioni contenute (il suo peso medio è di poco più di un chilo), la si riconosce per la buccia verde scuro, leggermente irregolare a livello cromatico e per la forma tondeggiante appiattita ai poli.

Zucca di Castellazzo Bormida

Dimensioni importanti, buccia scura e spessa con escrescenze e solchi che congiungono le due estremità, interno giallo aranciato. Si riconosce così questo tipo di zucca, prodotta principalmente in Piemonte, nei comuni in provincia di Alessandria e nelle vicinanze del fiume Bormida. La polpa di questo ortaggio risulta particolarmente dolce, caratteristica che la rende la base di partenza ideale nella preparazione di dessert, dalle torte ai biscotti, passando per la confettura, il modo perfetto per conservare a lungo il suo sapore zuccherino.
Apri slideshow
Guarda la gallery con le ricette dedicate alla zucca
Zucca al forno
Un contorno salutare e delicato da preparare con la zucca Delica.
Scopri la ricetta
Polpette di zucca
Per queste morbide e saporite polpette alla zucca usate la zucca Americana.
Scopri la ricetta
Maccheroni con zucca e acciughe
Un primo piatto di pasta che si fonda sullo straordinario abbinamento di due ingredienti come la zucca e l'acciuga. Usate la zucca lunga di Napoli.
Scopri la ricetta
Cannelloni zucca e ricotta
Un piatto vegetariano da preparare con la Delica o la Berrettina.
Scopri la ricetta
Galette alla crema di zucca e fontina
Preparate il ripieno di questa originale galette con la zucca Butternut.
Scopri la ricetta
Lasagne con zucca e calamari al finocchietto
Una ricetta che garantisce un risultato straordinario. Usate della zucca mantovana è l'ideale per i ripieni.
Scopri la ricetta
Torta di zucca nusat
Una torta salata veloce che si prepara in Lombardia con la zucca Berrettina di Lungavilla.
Scopri la ricetta
Vellutata di zucca
Una vellutata servita nella zucca. La Delica non è la zucca migliore per zuppe e vellutate ma è facile da scavare e di dimensioni adatte ad essere portata in tavola e condivisa.
Scopri la ricetta
Focacce alla zucca
Una ricetta semplice da preparare con la zucca delica e farcire con fantasia.
Scopri la ricetta
Chips di zucca al rosmarino
Zucca mantovana, rosmarino, olio e sale. Pochi ingredienti per preparare uno snack goloso ma sano.
Scopri la ricetta

Articolo realizzato con la consulenza di Lorenzo Bazzana, responsabile Ortofrutta di Coldiretti