OK

Malfatti
#


I malfatti sono un primo piatto della tradizione italiana. La ricetta prevede gnocchi irregolari a base di ricotta e spinaci​ che si servono conditi con burro fuso e formaggio grattugiato. Le dimensioni generose di questi gnocchi suggerirebbero di servirne quattro a porzione, ma possiamo assicurarvi che il desiderio di un bis è garantito.

VOTO MEDIO
#
#
#
#
#
DI IL CUCCHIAIO D'ARGENTO
CONDIVIDI
#
#
#
#
#
ESECUZIONE RICETTA
FACILE
TEMPO PREPARAZIONE
30 MIN

 

 
TEMPO COTTURA
35 MIN
PORZIONI
6 PORZIONI

 

 
Malfatti
ESECUZIONE RICETTA
FACILE
TEMPO PREPARAZIONE
30 MIN

 

 
TEMPO COTTURA
35 MIN
PORZIONI
6 PORZIONI

 

 
AVVISO
Hai raggiunto il limite massimo
di ricette che puoi salvare
sulla APP
OK
INGREDIENTI
#
#
  ALTRI INGREDIENTI
• 600 g di spinaci
• 200 g di ricotta
• 2 uova + 1 tuorlo
• 120 g di parmigiano grattugiato
• 180 g circa di farina bianca
noce moscata
• 150 g di burro
• 1 spicchio d'aglio
• sale
pepe nero
INGREDIENTI
• 600 g di spinaci
• 200 g di ricotta
• 2 uova + 1 tuorlo
• 120 g di parmigiano grattugiato
• 180 g circa di farina bianca
noce moscata
• 150 g di burro
• 1 spicchio d'aglio
• sale
pepe nero
INTRODUZIONE
I malfatti sono un ghiotto primo piatto della tradizione culinaria toscana. Grossi gnocchi a base di ricotta e spinaci dal sapore delicato che si servono conditi con burro fuso e formaggio grattugiato. Sono semplici e golosi.
 
La ricetta è quella di un primo piatto della festa di origine popolare, preparato nelle provincie tra Siena e Arezzo, dove a volte prendono anche il nome di gnudi, cioè "nudi", come si trattasse del ripieno di grossi ravioli di magro senza involucro.
 
Come sempre nel caso delle ricette tradizionali non esiste una versione ufficiale ma mille varianti dove le dosi degli ingredienti restano in famiglia. Fondamentale è però che gli spinaci e la ricotta siano ben asciutti, strizzati i primi e scolata la seconda, in questo ci sarà meno umidità e non sarà necessaria troppa farina nel composto, che rischierebbe d'indurirsi.
 
Anche in Lombardia, nel bresciano, esistono malfatti preparati con ricotta e spinaci, o più tradizionalmente erbe di campo. In questo caso a legare è previsto però del pangrattato invece della farina.
Altri gnocchi "alternativi" ai classici di patata sicuramente da provare sono gli Gnocchi alla romana, gli Gnocchi di zucca e gli Gnocchi di pane al salame.
 
ALTRE RICETTE GUSTOSE: Malfatti in brodoCanederli di zucca, porro e salvia, Gnocchi alla parigina, Gnocchetti agli spinaci

Come preparare: Malfatti
Preparazione Malfatti - Fase 1
Preparazione Malfatti - Fase 1
1

Per la realizzazione dei malfatti iniziate per prima cosa a mondare gli spinaci e lessateli in un dito d'acqua per 10 minuti. Scolateli immediatamente e fateli intiepidire, quindi strizzateli bene e tritateli grossolanamente al coltello.

Come preparare: Malfatti
1

Per la realizzazione dei malfatti iniziate per prima cosa a mondare gli spinaci e lessateli in un dito d'acqua per 10 minuti. Scolateli immediatamente e fateli intiepidire, quindi strizzateli bene e tritateli grossolanamente al coltello.

Preparazione Malfatti - Fase 2
Preparazione Malfatti - Fase 2
2

Fate sciogliere 30 grammi di burro in un tegame, fatevi rosolare lo spicchio d'aglio quindi unite gli spinaci e lasciateli insaporire per una decina di minuti, mescolandoli una sola volta. Regolate di sale, ritirate dal fuoco e lasciate raffreddare.
In una terrina capiente amalgamate quindi gli spinaci con la ricotta, le uova intere e il tuorlo, metà formaggio grattugiato, una punta di cucchiaino di noce moscata e, per ultima, la farina. 

Come preparare: Malfatti
2

Fate sciogliere 30 grammi di burro in un tegame, fatevi rosolare lo spicchio d'aglio quindi unite gli spinaci e lasciateli insaporire per una decina di minuti, mescolandoli una sola volta. Regolate di sale, ritirate dal fuoco e lasciate raffreddare.
In una terrina capiente amalgamate quindi gli spinaci con la ricotta, le uova intere e il tuorlo, metà formaggio grattugiato, una punta di cucchiaino di noce moscata e, per ultima, la farina. 

Preparazione Malfatti - Fase 3
Preparazione Malfatti - Fase 3
3

Lavorate bene tutti gli ingredienti con le mani, aggiungendo un pizzico di sale e una macinata di pepe. Dovrete ottenere un composto ben coeso ma non troppo duro. Prendete un po' di composto con l'aiuto di un cucchiaio e realizzate degli gnocchi dalla forma allungata e irregolare aiutandovi con le mani infarinate. Mano a mano che sono pronti fateli rotolare in poca farina e disponeteli su un piano ricoperto di carta forno.

Come preparare: Malfatti
3

Lavorate bene tutti gli ingredienti con le mani, aggiungendo un pizzico di sale e una macinata di pepe. Dovrete ottenere un composto ben coeso ma non troppo duro. Prendete un po' di composto con l'aiuto di un cucchiaio e realizzate degli gnocchi dalla forma allungata e irregolare aiutandovi con le mani infarinate. Mano a mano che sono pronti fateli rotolare in poca farina e disponeteli su un piano ricoperto di carta forno.

Preparazione Malfatti - Fase 4
Preparazione Malfatti - Fase 4
4

Lessateli per pochi minuti in acqua salata a bollore, ritirandoli via via che salgono in superficie con una schiumarola. Trasferiteli in un largo tegame nel quale avrete precedentemente fatto sciogliere il burro e insaporito la salvia. Saltateli delicatamente, senza mescolare ma piuttosto muovendo la padella, e servite i malfatti caldi con una spolverata di formaggio e un po' di pepe macinato al momento.

Come preparare: Malfatti
4

Lessateli per pochi minuti in acqua salata a bollore, ritirandoli via via che salgono in superficie con una schiumarola. Trasferiteli in un largo tegame nel quale avrete precedentemente fatto sciogliere il burro e insaporito la salvia. Saltateli delicatamente, senza mescolare ma piuttosto muovendo la padella, e servite i malfatti caldi con una spolverata di formaggio e un po' di pepe macinato al momento.

SCOPRI ALTRE RICETTE SIMILI A "MALFATTI"

FONTE
Questa ricetta è presente sul libro "Il Cucchiaio d'Argento Cucina Regionale"
 
This is the info These are the ingredients
CONDIVIDI
COMMENTA
#