OK
...

Stoccafisso all'anconetana


preparazione  45 min
ricetta  media
VOTO MEDIO
#
#
#
#
#
 
CONDIVIDI
#
ESECUZIONE RICETTA MEDIA
PREPARAZIONE 45 MIN
COTTURA 3H E 20 MIN
CALORIE 770 CALORIE
PORZIONI 6 PORZIONI
INGREDIENTI
  • 1 kg di stoccafisso già ammollato
  • 80-100 g di acciughe sotto sale
  • 500 g di patate
  • 400 g di pomodori rossi
  • 15 cl circa di vino bianco secco
  • 60 g di olive nere denocciolate
  • 1 cucchiaino di aceto bianco
  • 50 g di prezzemolo tritato
  • 2 spicchi d’aglio
  • 1 cipolla
  • 1 rametto di rosmarino
  • latte fresco
  • 4 dl d’olio
  • sale
  • pepe
PROCEDIMENTO
Sgocciolate lo stoccafisso, asciugatelo, tagliatelo a pezzi di media grandezza, raccoglieteli in una terrina, copriteli a filo con il latte e lasciateli marinare 2-3 ore. Preparate un battuto con la cipolla, l’aglio, il prezzemolo, il rosmarino e le acciughe dissalate e diliscate. In una terrina emulsionate l’olio, l’aceto, poco sale e pepe, unite il battuto aromatico e tenete da parte. In una casseruola con la griglia che impedisca al pesce di toccare il fondo, mettete un primo strato di stoccafisso con la pelle verso il basso, insaporitelo con un giro d’olio aromatizzato, alcune olive e pomodori tagliati a filetti, salate leggermente, pepate e così di seguito sino a esaurimento degli ingredienti. Sbucciate e tagliate a spicchi le patate, distribuitele sullo stoccafisso, spruzzate il vino e irrorate ancora con un giro d’olio aromatizzato.
Ponete il recipiente sul fuoco e, a fiamma vivace, cuocete per 20 minuti circa, poi abbassate il più possibile al minimo e proseguite la cottura per circa 3 ore. Verso fine cottura togliete il coperchio. Ritirate dal fuoco, coprite il recipiente con un foglio di carta assorbente da cucina e lasciate riposare per circa 20 minuti. Quindi, senza mescolare, servite.

SCOPRI ALTRE RICETTE SIMILI A "STOCCAFISSO ALL'ANCONETANA"

FONTE
Questa ricetta è presente sul libro "Il Cucchiaio d'Argento Cucina Regionale"
 
PER SAPERNE DI PIU'
Il nome stoccafi sso deriva dal tedesco Stock
Fisch, ovvero pesce bastone. In questo caso, il merluzzo viene disidratato lasciandolo a lungo esposto all’aria e ai freddi venti delle isole Lofoten, in Norvegia, dove viene pescato.
Oggi lo stoccafisso delle migliori qualità si trova in vendita già battuto e anche ammollato.

CONDIVIDI
COMMENTA
#