OK
...

Paccheri, capperi, piennolo e calamari poco cotti


preparazione  25 min
ricetta  facile
VOTO MEDIO
#
#
#
#
#
 
CONDIVIDI
#
ESECUZIONE RICETTA FACILE
PREPARAZIONE 25 MIN
PORZIONI 4 PORZIONI
INGREDIENTI
  • 240 gr di paccheri
  • 400 gr di calamari
  • pomodori del piennolo
  • aglio
  • olio
  • 1/2 peperoncino
  • capperi
  • pepe nero
PROCEDIMENTO
I calamari sono tra i più versatili ma anche tra i più infìdi abitanti del mare. Possono regalare deliziose vellutanze o callose gommosità a seconda del loro stato di grazia, della cottura, della congiunzione di due lune o dell'umore del giardiniere del giardino di fronte.
Per questa pasta della domenica m'è preso di averli crudi, o poco cotti, in rovente sposalizio con gli amabili pomidoro del piennolo: famosi anzichenò per la loro capacità di conservarsi alla perfezione con il solo aiuto delle fresche brezze dei fianchi del Vesuvio.

Allora fai andare l'aglio fresco nell'olio, e un mezzo peperoncino di calabria. Apri il pomidoro a metà poi ricavane sottili spicchietti. Passali nell'olio bollente tanto da sgrossarli e ferma la padella.

Pulisci bene i calamari, deprivandoli delle trippe e del gladio, e della buccia e delle ali esternamente. Poi ricava anelli sottilissimi. Bagna nell'olio, poco, massaggiando con le dita, poi lascia riposare.

Lessa i paccheri - questi sono di Verrigni -  al dentissimo, scola e immetti nel sugo di pomidoro alzando la fiamma. Ravviva con una manciata di capperi dissalati, e tira a cottura.

Via dal fuoco butta gli anelli di calamari, che si cuoceranno (poco) al calore della pasta. Impagina, spolverizza di pepe nero, e manda in tavola con un Fiano Campano, fosse il Tufello di un par d'anni.

SCOPRI ALTRE RICETTE SIMILI A "PACCHERI, CAPPERI, PIENNOLO E CALAMARI POCO COTTI"

CONDIVIDI
COMMENTA
#