OK
...

Gelo di melone


preparazione  20 min
ricetta  media
VOTO MEDIO
#
#
#
#
#

Una ricetta della tradizione gastronomica siciliana ​che ci pone davanti a un interrogativo: Gelo di anguria o Gelo di melone? La risposta è semplice come la ricetta. Con qualche fiore di gelsomino e  della cannella, la versione palermitana è servita!

 
CONDIVIDI
#
ESECUZIONE RICETTA MEDIA
PREPARAZIONE 20 MIN
COTTURA 20 MIN
LUOGO RIPOSO IN FRIGORIFERO
RIPOSO 6H
PORZIONI 8 PORZIONI
INGREDIENTI
  • 1 litro di succo di anguria
  • 90 g di amido di mais
  • 120 g di zucchero semolato
  • 20 ml di acqua
  • 20 fiori di gelsomino
  • gocce di cioccolato fondente qb
  • granella di pistacchi qb
PROCEDIMENTO
Questa è la ricetta dell'estate. Una ricetta tradizionale della pasticceria siciliana che si chiama Gelo di melone ma che si trova, fuori dalla Sicilia, talvolta definita impropriamente Gelo d'anguria. Tuttavia il si capisce perchè: l'ingrediente del gelo di melone è l'anguria. Il finto malinteso è spiegato dal termine mellone che in siciliano indica proprio l'anguria.
 
Chiamatelo come volete, il gelo di melone è ottimo, ideale nelle serate estive, fresco e gustoso. La ricetta è facile da preparare, occorre calcolare il tempo di riposo, di 6 ore in frigorifero. Solo allora il vostro dessert avrà raggiunto la giusta consistenza. 
 
Il gelo di melone ha una caratteristica peculiare, il profumo, grazie ai fiori di gelsomino, fra gli ingredienti principali. Tenetene uno da parte e decorate il vostro dolce, insieme a una spolverata di cannella, così il vostro gelo di melone sarà 100% palermitano!
 
ALTRE RICETTE GUSTOSE: Gelatina di anguria, Spiedini di anguria e feta, Anguria ripiena di mozzarella e olive

Come preparare: Gelo di melone

Preparazione Gelo di melone - Fase 1
Preparazione Gelo di melone - Fase 1
1

Per preparare il gelo di melone per prima cosa, se li avete, mettete i fiori di gelsomino ben lavati in infusione nell'acqua minerale per 24 ore. Per ottenere il succo di anguria prelevate la polpa con un coltello e rimuovete i semi. Tagliatela a dadini e passatela al passa verdure raccogliendo il succo in una ciotola. Pesatelo in modo da essere certi che sia 1 litro.

Preparazione Gelo di melone - Fase 2
Preparazione Gelo di melone - Fase 2
2

In una casseruola mescolate con una frusta lo zucchero con l'amido di mais e versate a filo il succo di anguria. Unite anche l'acqua d'infusione dei fiori di gelsomino. In questo modo eviterete la formazione di grumi. Ponete sul fuoco a fiamma bassa e, sempre mescolando, fate addensare. Dovrete ottenere un composto della consistenza di una crema pasticciera. Fatelo bollire per 1 minuto, spegnete e lavorate velocemente con la frusta.

Preparazione Gelo di melone - Fase 3
Preparazione Gelo di melone - Fase 3
3

Ritirate e, aiutandovi con un mestolo, suddividete il composto ottenuto all'interno di 8 stampi monoporzione appena inumiditi con acqua fredda. Livellate e fate raffreddare a temperatura ambiente. Ponete quindi in frigorifero per 6 ore. Trascorso questo tempo rovesciate il gelo di melone sui piatti da portata e completate con le gocce di cioccolato e la granella di pistacchi. Se li avete aggiungete dei gelsomini freschi e dei canditi di zuccata.

SCOPRI ALTRE RICETTE SIMILI A "GELO DI MELONE"

FONTE
Questa ricetta è presente sul libro "Il Cucchiaio d'Argento Estate"
 
PER SAPERNE DI PIU'
Tradizionale per Ferragosto sia a Palermo che nella Sicilia occidentale. Un buon “gelu di muluni” dev’essere trasparente, nel suo bel colore rubino rosato e, appena arriva in bocca, deve avere la proprietà di sciogliersi, quale cibo paradisiaco, come lo riteneva Lucio Piccolo, il poeta cugino dell’autore del “Gattopardo”, che nella poesia “Scirocco“ ghermisce le foglie deserte/e i gelsomini puerili. Tomasi di Lampedusa giurò chei “gelsomini puerili” erano quelli che i pasticcieri usavano per i geli di melone di cui Piccolo era ghiottissimo Pino Correnti: Il libro d’oro della cucina e dei vini di Sicilia, Mursia 1976/1980


CONDIVIDI
COMMENTA
#