OK
...

Cavolo verza all'eugubina


preparazione  45 min
ricetta  impegnativa
VOTO MEDIO
#
#
#
#
#
 
CONDIVIDI
#
ESECUZIONE RICETTA IMPEGNATIVA
PREPARAZIONE 45 MIN
COTTURA 2H
AMOLLO 30 MIN
CALORIE 571 CALORIE
PORZIONI 8 PORZIONI
INGREDIENTI
  • 1 cavolo verza di media grandezza
  • 2 litri circa di brodo leggero di carne
  • 250 g di polpa di vitello tritata
  • 250 g di lombata di maiale
  • tritata o di salsiccia
  • 100 g di pancetta (se piace, anche affumicata)
  • 200 g di mollica di pane bianco secco
  • 250 g di carote
  • 400 g di cipolla
  • 100 g di sedano
  • 1 uovo
  • 1 tuorlo
  • 1 rete di maiale
  • latte
  • noce moscata
  • olio
  • sale
  • pepe
PROCEDIMENTO
Ammorbidite la rete del maiale in acqua tiepida per 30 minuti e poi sgocciolatela. Ammorbidite la mollica nel latte caldo, poi sgocciolatela e strizzatela. In un tegame scaldate tre cucchiai d’olio, insaporitevi cipolla, sedano, carota e pancetta tritati e fate dorare il composto. Ritirate, lasciatelo raffreddare, amalgamatelo con la carne tritata, la mollica, le uova, un

pizzico di noce moscata, sale, pepe. Eliminate dalla verza le foglie esterne più dure e la parte fibrosa del torsolo, lessatela intera nell’acqua bollente salata, sgocciolatela al dente, asciugatela. Allargate le foglie della verza, prelevate il “cuore”, sostituitelo con una polpettina dell’impasto preparato, sopra ripiegatevi le prime foglie, spalmatele con un po’ dell’impasto, quindi ricopritele con l’altro giro di foglie, così di seguito fino a esaurimento degli ingredienti. Alla fine avvolgete la verza nella rete di maiale. In una padella scaldate due cucchiai d’olio, fatevi dorare la verza da tutti i lati, trasferitela in una

pentola di coccio, copritela a filo con il brodo caldissimo, sigillate il recipiente con la carta d’alluminio, sopra mettete il coperchio e cuocete 30 minuti in forno caldo a 200°. Riducete il calore a 150° e cuocete per 1 ora. Ritirate, lasciate intiepidire, tagliate la verza a fette come una torta.

SCOPRI ALTRE RICETTE SIMILI A "CAVOLO VERZA ALL'EUGUBINA"

FONTE
Questa ricetta è presente sul libro "Il Cucchiaio d'Argento Cucina Regionale"
 
PER SAPERNE DI PIU'
Eugubino vuol dire “della città di Gubbio” ed è
anche il dialetto che vi si parla. Le tavole eugubine, il testo più importante della lingua umbra, fu scoperto nel 1444.

CONDIVIDI
COMMENTA
#