OK
TAG:

Pizzette di melanzana con ovetti di quaglia


preparazione  10 min
VOTO MEDIO
#
#
#
#
#
 
CONDIVIDI
#
PREPARAZIONE 10 MIN
COTTURA 25 MIN
PORZIONI 3 PORZIONI
INGREDIENTI
  • 2 melanzane tonde o violette
  • 3 pomodori perini o ramati
  • 30 g di parmigiano reggiano grattugiato
  • 8 uova di quaglia
  • 1 cuore di lattuga
  • 1 fetta di pane tipo Altamura
  • un pizzico di origano secco
  • olio extravergine di oliva
  • sale

L’incisione della polpa permette una cottura più rapida e uniforme in quanto il calore penetra più facilmente in profondità. Per aprire le piccole uova di quaglia incrinate il guscio picchiettandolo con la lama di un coltello. Il mini uovo incuriosirà i bambini e allontanerà l’attenzione dalla melanzana, non sempre molto popolare fra i più piccoli.

Come preparare: Pizzette di melanzana con ovetti di quaglia

1

Lavate le melanzane, tagliatele a fette dello spessore di circa due centimetri e incidete la polpa a croce con un coltellino affilato. Trasferitele in una teglia rivestita con carta da forno, conditele con una presa di sale e un filo di olio, cuocetele in forno preriscaldato a 180° per circa 20 minuti.



2

Nel frattempo scottate i pomodori in acqua in ebollizione per pochi secondi, scolateli, pelateli, eliminate i semi e riducete la polpa a dadini, salatela leggermente e conditela con l’origano e un filo di olio. Cospargete le melanzane con il parmigiano e distribuitevi sopra la polpa di pomodoro lasciando uno spazio vuoto al centro.



Preparazione Pizzette di melanzana con ovetti di quaglia - Fase 3
3

Rompete un uovo al centro di ogni fetta e proseguite la cottura per 5-6 minuti fino a che l’albume si è rappreso. Distribuite due fette di melanzana nel piatto degli adulti e una in quello dei bambini, con accanto una fetta di pane tostato. Servite con foglie di lattuga spezzettate, lavate e asciugate, condite con olio, sale, un pizzico di origano.

SCOPRI ALTRE RICETTE SIMILI A "PIZZETTE DI MELANZANA CON OVETTI DI QUAGLIA"

ATTREZZI
teglia, carta da forno, coltellino, ciotola, casseruola, tagliere
 
FONTE
Questa ricetta è presente sul libro "Il Cucchiaino d’Argento volume 2"
 
CONDIVIDI
COMMENTA
#