OK
TAG:
...

Tiramisù al torrone


preparazione  25 min
ricetta  facile
VOTO MEDIO
#
#
#
#
#
CONDIVIDI
#
ESECUZIONE RICETTA FACILE
PREPARAZIONE 25 MIN
CALORIE 549 CALORIE
PORZIONI 8 PORZIONI
INGREDIENTI
  • 4 cucchiai da tavola di caffè istantaneo
  • 1/4 di acqua tiepida
  • 250 g di biscotti (tipo savoiardi o pavesini)
  • 100 g di torrone
  • 3 tuorli
  • 100 g di zucchero
  • 500 g di mascarpone
  • 10 cucchiai da tavola di liquore all’arancia
  • 3 cucchiai di cacao per decorare
PROCEDIMENTO
Preparate la crema: in una ciotola sbattete i tuorli con lo zucchero per circa 5 minuti o fino a quando diventano giallo pallido, incorporatevi il mascarpone e continuate a sbattere fino a ottenere una crema spumosa. Aggiungete il liquore all’arancia. Mettete sul piatto da portata un cerchio di metallo (18 cm di diametro x 6 cm di altezza). Sciogliete il caffè nell’acqua tiepida. Rapidamente immergetevi via via i biscotti e disponetene uno strato dentro il cerchio, aggiungete 1/4 del torrone precedentemente sbriciolato e ricoprite con 1/4 circa della crema al mascarpone, sopra adagiate un altro strato di biscotti, quindi ancora 1/4 del torrone e 1/4 di crema e così di seguito, formando 4 strati di biscotti, torrone e crema. In pratica, s’inizia con uno strato di biscotti e si finisce con uno di crema. Mettete il dolce in freezer per 2 ore. Ritiratelo, spolverizzatelo con il cacao, togliete il cerchio staccandolo con una spatola metallica e servitelo sempre ben freddo.

SCOPRI ALTRE RICETTE SIMILI A "TIRAMISÙ AL TORRONE"

FONTE
Questa ricetta è presente sul libro "Il Cucchiaio d'Argento Cucina Regionale"
 
PER SAPERNE DI PIU'
Alcuni sostengono che questo dolce sia nato a Treviso. Altri replicano che sia nato a Venezia,ma il “tiramisù” non fa parte però della tradizione di questa città perché la sua cucina è nata per essere portata a bordo delle navi, dove in passato non c’erano frigoriferi o possibilità di conservare creme e cibi deteriorabili. Ecco spiegato perché a Venezia si gustano infinite qualità di biscotti, dai “pevarini” ai “baicoli” ai “bussolai”. Inoltre, non c’è una ricetta originaria del “tiramisù”: chi usa biscotti savoiardi e chi pan di Spagna; chi monta gli albumi con lo zucchero; chi usa la panna, chi il mascarpone, chi la ricotta… Ma, in ogni caso, il caffè resta il solo liquido nel quale bagnare i biscotti.


CONDIVIDI

TI POTREBBE ESSERE UTILE


 
#
Casa Lola
Di un giallo dorato consistente, offre un profumo fruttato maturo e candito, floreale di rosa gialla e ginestra. Al palato è dolce, avvolgente e potente, con sapori di scorze di agrumi e albicocche canditi.
COMMENTA
#