OK

Riso rosso con maiale, mandorle e peperoni
#


VOTO MEDIO
#
#
#
#
#
DI IL CUCCHIAIO D'ARGENTO
CONDIVIDI
#
#
#
#
#
ESECUZIONE RICETTA
FACILE
TEMPO PREPARAZIONE
15 MIN

 

 
TEMPO COTTURA
40 MIN

 

 

 
Riso rosso con maiale, mandorle e peperoni
ESECUZIONE RICETTA
FACILE
TEMPO PREPARAZIONE
15 MIN

 

 
TEMPO COTTURA
40 MIN

 

 

 
AVVISO
Hai raggiunto il limite massimo
di ricette che puoi salvare
sulla APP
OK
INGREDIENTI
#
#
  ALTRI INGREDIENTI
• riso rosso
• mandorle
• peperoni
• cipolla
• pomodoro
• zucchine
• carote
• maiale
INGREDIENTI
• riso rosso
• mandorle
• peperoni
• cipolla
• pomodoro
• zucchine
• carote
• maiale
PROCEDIMENTO
La campagna vicentina è, tra le altre cose, una distesa di risaie, di mondine (una volta) e zanzare (ora). Ricordo che quando ero piccola la strada che mi portava dal ristorante - dove abitavo - alla casa di mia cugina, dove trascorrevo gran parte del mio tempo, era una tipica stradina di campagna con acqua da una parte e acqua dall’altra. Riso, riso, riso: ovunque.

Adesso ci sono meno risaie: si preferiscono altri tipi di coltivazioni quali soia, granoturco e barbabietola da zucchero. Però il mio piccolo paese è rimasto il paese del riso, tant’è che a settembre c’è... la Sagra del Riso! Ovviamente qui quando si parla di piatti con il riso si intende principalmente un risotto: il riso saltato non è previsto. Si può violare la norma alludendo a una minestra di riso, alla peggio un riso in bianco, ma solo in caso di malattia. Il resto del tempo è risotto. Che la stagione sia calda o fredda gelida non importa. Risotto.
Risotti classici, di verdure principalmente, con verza, piselli (risi & bisi), fegatini di pollo, quaglie, funghi e quant’altro. Ovviamente lo zafferano non ci appartiene, così come l’ossobuco: niente risotto alla milanese!
Il paesello è famoso per le coltivazioni bio e "slow". Tanto che la tipologia Vialone ha vinto un premio nel 2011 come miglior riso per risotti.
Il risotto vanta innumerevoli scuole di pensiero: microvariazioni sulla cottura, la mantecatura, la sfumatura, il sale, il brodo e tutto. Per non sbagliare io vi propongo un riso saltato! Nata nel paese del riso non potevo non conoscere tutto il riso del mondo! Mi piace moltissimo farlo saltato e all’orientale. Mi piacciono le minestre e i dessert con il riso, mi piace freddo e in risotto. Sul riso io sono polite!
Il riso che vi vorrei proporre è il Thailandese Rosso. Facile reperibilità e facile cottura. Il riso rosso si trova nei normali supermercati e nei negozi bio. Dicono sia pure anticolesterolo: io appunto ve lo propongo con il maiale, per compensazione.
Consiglio di cuocere sempre il riso rosso in abbondante acqua salata per evitare che diventi colloso.

Tagliamo le verdure a dadini piccolini, una brunoise. Tritiamo la cipolla e infine tagliamo il maiale a cubetti piccolini. A me piace avere tutti gli ingredienti delle stesse dimensioni del riso.
Prendiamo un wok o una padella sufficientemente grande che ci permetta di raccogliere tutti gli ingredienti. Scaldiamo dell’olio extra vergine di oliva e rosoliamo la cipolla per qualche minuto, aggiungiamo le verdure e cuociamo per altri 3  minuti circa. Infine uniamo il maiale e completiamo la cottura. Ricordiamoci sale e pepe. Scoliamo il riso e lasciamolo asciugare per qualche minuto. Aggiungiamolo poi alla nostra pentola e facciamolo saltare.
Serviamo con mandorle a lamelle o tritate e qualche foglia di menta a piacere (non è indispensabile, ma aggiunge colore e freschezza).

SCOPRI ALTRE RICETTE SIMILI A "RISO ROSSO CON MAIALE, MANDORLE E PEPERONI"

This is the info These are the ingredients
CONDIVIDI
COMMENTA
#