OK

Costine cotte nel brodo di polenta
#


preparazione  20 min
ricetta  facile
VOTO MEDIO
#
#
#
#
#
DI IL CUCCHIAIO D'ARGENTO
CONDIVIDI
#
#
#
#
#
ESECUZIONE RICETTA FACILE
TEMPO PREPARAZIONE 20 MIN
TEMPO COTTURA 2H E 20 MIN
CALORIE 520 CALORIE
PORZIONI 6 PORZIONI
Costine cotte nel brodo di polenta
ESECUZIONE RICETTA FACILE
TEMPO PREPARAZIONE 20 MIN
TEMPO COTTURA 2H E 20 MIN
CALORIE 520 CALORIE
PORZIONI 6 PORZIONI
AVVISO
Hai raggiunto il limite massimo
di ricette che puoi salvare
sulla APP
OK
INGREDIENTI
#
#
  • 1 kg e 200 g di costine di maiale
  • 100 g di burro chiarificato
  • farina gialla quanto basta
  • 250 g di acqua salata (oppure metà latte e metà brodo)
  • 1 bicchiere di vino bianco secco
  • 2 spicchi d’aglio
  • 3 foglie di salvia
  • rosmarino
  • alloro
  • sale
  • pepe
INGREDIENTI
  • 1 kg e 200 g di costine di maiale
  • 100 g di burro chiarificato
  • farina gialla quanto basta
  • 250 g di acqua salata (oppure metà latte e metà brodo)
  • 1 bicchiere di vino bianco secco
  • 2 spicchi d’aglio
  • 3 foglie di salvia
  • rosmarino
  • alloro
  • sale
  • pepe
PROCEDIMENTO
In un tegame lasciate fondere il burro, adagiatevi le costine e fatele colorire a fuoco vivo da entrambi i lati. Aggiungete l’aglio, tre foglie di salvia e una d’alloro, un rametto di rosmarino, spruzzate il vino, lasciate evaporare. In una ciotola sciogliete un pugnetto di farina con l’acqua (oppure con uguali parti di latte e brodo) e versatela sulla carne. Salate, pepate e cuocete in forno caldo a 180° per due ore circa aggiungendo del brodo se necessario. Ritirate, passate le costine sul piatto da portata e servitele ben calde.

SCOPRI ALTRE RICETTE SIMILI A "COSTINE COTTE NEL BRODO DI POLENTA"

FONTE
Questa ricetta è presente sul libro "Il Cucchiaio d'Argento Secondi Piatti"
 
PER SAPERNE DI PIU'
Antiche tradizioni gastronomiche contadine si fondono con quelle aristocratiche nella cucina friulana, in cui dominano patate, rape e ortaggi, coltivazioni tipiche del territorio. Alimento fondamentale di questa terra è la polenta, realizzata con la farina di mais che si produce in loco e che si usa per accompagnare pressoché tutti i cibi. La si trova cucinata in mille modi: abbrustolita sulla piastra della stufa o sulla brace servita con fettine di salame; pasticciata con fette di formaggio montano; accanto a carne di volatili, pesce e maiale.

This is the info These are the ingredients
CONDIVIDI

TI POTREBBE ESSERE UTILE


 
#
Morus Nigra
Morus Nigra, dal nome botanico del gelso dalle more nere, è un vino per cui il lavoro in vigna raggiunge la maniacalità. Il Refosco in concentrazione dà vita a un vino fruttato ed elegante.
COMMENTA
#