OK
...

Malloreddus


preparazione  25 min
ricetta  media
VOTO MEDIO
#
#
#
#
#
 
CONDIVIDI
#
ESECUZIONE RICETTA MEDIA
PREPARAZIONE 25 MIN
COTTURA 12 MIN
CALORIE 424 CALORIE
PORZIONI 4 PORZIONI
INGREDIENTI
PROCEDIMENTO
Sul piano di lavoro disponete la semola a fontana, al centro versate un bicchiere d’acqua tiepida dove avrete diluito lo

zafferano e un pizzico di sale. Impastate

fino a ottenere una massa soda e omogenea.

Dividete la pasta in più parti e con ognuna formate dei rotolini di circa un centimetro di diametro, tagliateli a tronchetti lunghi più o meno due centimetri, passateli sul retro di una grattugia, disponeteli su un telo da cucina, spolverizzateli con il semolino, lasciateli asciugare. Lessate gli gnocchetti in abbondante acqua poco salata (altrimenti si sciolgono) e ritirateli con la paletta bucata via via che, dopo la ripresa del bollore, vengono a galla. Conditeli con salsa di pomodoro o di carne.

SCOPRI ALTRE RICETTE SIMILI A "MALLOREDDUS"

FONTE
Questa ricetta è presente sul libro "Il Cucchiaio d'Argento Cucina Regionale"
 
PER SAPERNE DI PIU'
Più conosciuti con il nome di gnocchetti sardi,
i malloreddus, di semola di grano duro, sono tra i primi piatti più diffusi della Sardegna. Il loro nome è il diminutivo di “malloru” che significa vitello. Chissà per quale associazione
di idee gli gnocchetti sono stati battezzati così.

CONDIVIDI
COMMENTA
#