OK
...

Filetti di orata all'acqua pazza


preparazione  0 min
ricetta  facile
VOTO MEDIO
#
#
#
#
#
 
CONDIVIDI
#
ESECUZIONE RICETTA FACILE
PREPARAZIONE
PRONTO IN 20 MIN
CALORIE 398 CALORIE
PORZIONI 4 PORZIONI
INGREDIENTI
  • 1 kg di orata sfilettata
  • 400 g di pomodorini maturi
  • 1 dl di vino bianco secco
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 peperoncino piccante
  • 1 ciuffo di prezzemolo
  • olio
  • sale
PROCEDIMENTO
In una padella distribuite i filetti di orata in un solo strato. Sopra cospargete i pomodorini tagliati con un’incisione a croce, l’aglio sbucciato e schiacciato, il peperoncino sminuzzato e privato dei semi, alcuni gambi di prezzemolo, versate il vino, quattro cucchiai d’olio e acqua sufficiente a coprirli. Salate, portate a bollore, abbassate la fiamma e lasciate sobbollire per circa 15 minuti. A fine cottura, aggiungete un cucchiaio di prezzemolo tritato finemente. Trasferite i filetti sul piatto da portata e, tenendo presente che è una preparazione da servire piuttosto brodosa, versatevi un mestolo o più del brodo di cottura ben caldo.

SCOPRI ALTRE RICETTE SIMILI A "FILETTI DI ORATA ALL'ACQUA PAZZA"

FONTE
Questa ricetta è presente sul libro "Il Cucchiaio d'Argento Cucina Veloce"
 
PER SAPERNE DI PIU'
Per esaltare il gusto, per la cottura usate il fumetto invece dell’acqua. Questo brodo di pesce concentrato sarebbe utile averlo di scorta in frigorifero, specialmente se, amando il pesce, lo cucinate spesso. Il gusto dei piatti si rafforza piacevolmente.


CONDIVIDI

TI POTREBBE ESSERE UTILE


 
#
Eureka
Eureka
Da una selezione di più biotipi di Chardonnay, perfettamente adattati, è un vino fresco con una atipica complessità aromatica, che lo rende un vino di intensa territorialità. Dall’annata 2010 una parte della massa ha effettuato tutta la fermentazione come un rosso, ovvero con le sue bucce.
Verdicchio dei Castelli di Jesi Classico Superiore
Verdicchio dei Castelli di Jesi Classico Superiore
Giallo paglierino con riflessi verdognoli, ha un profumo fresco, fragrante, persistente, con sentori di mandorle amare. Il sapore è secco, morbido, floreale con retrogusto amarognolo.


 
#
COMMENTA
#