OK
...

Cous cous alla trapanese


preparazione  60 min
ricetta  impegnativa
VOTO MEDIO
#
#
#
#
#
 
CONDIVIDI
#
ESECUZIONE RICETTA IMPEGNATIVA
PREPARAZIONE 60 MIN
COTTURA 2H E 20 MIN
RIPOSO 30 MIN
CALORIE 1237 CALORIE
PORZIONI 6 PORZIONI
INGREDIENTI
  • 1 kg di cous cous
  • 2-3 cucchiai di olio
  • acqua
  • pepe in grani
  • cannella (facoltativa)
  • PER IL BRODO DI PESCE:
  • 2 kg di pesce (scorfano cernia dentice grongo)
  • 1 litro e 1/2 d’acqua
  • 1/2 litro di fumetto di pesce
  • alcuni grani di pepe
  • 2 foglie d’alloro
  • 2 gambi di prezzemolo
  • 1 pizzico di zafferano
  • 1 cipolla
  • sale
  • PER LA SALSA:
  • 800 g di polpa di pomodori
  • 1 cipolla
  • 1 spicchio d’aglio
  • 50 g di mandorle pelate
  • prezzemolo
  • olio
  • sale
  • peperoncino.
  • PER LA COTTURA DEL COUS COUS:
  • 5 pomodori pelati
  • 1 cipolla
  • 3 foglie d’alloro
  • lische di pesce
  • sale
  • pepe
  • PER GUARNIRE IL CUSCUSU:
  • 6 calamaretti
  • 15 gamberi
  • fettine di pesce spada
  • 1 bicchiere di vino bianco secco
  • farina
  • olio
  • pepe
  • prezzemolo riccio
  • limone
PROCEDIMENTO
Preparate il brodo di pesce: in una larga casseruola versate l’acqua, aggiungete i grani di pepe, la cipolla, l’alloro, il prezzemolo, salate, coprite e cuocete per 15 minuti. Adagiate i pesci nel recipiente, cuoceteli per circa 30 minuti, ritirate e lasciateli nel loro brodo fino al momento in cui vi serviranno.
Intanto mettete il cous cous in un grande piatto concavo e con le mani spruzzatelo d’acqua tiepida leggermente salata ed emulsionata con l’olio, quindi sgranatelo con la punta delle dita, copritelo con un tovagliolo umido e lasciatelo gonfiare per 30 minuti circa. Intanto, preparate la salsa: in una padella scaldate due dita d’acqua con un pizzico di sale, aggiungete la cipolla tagliata a fettine sottilissime, l’aglio intero e cuocete fino a quando il liquido sarà evaporato, allora unite 1-2 cucchiai d’olio e fate dorare leggermente le cipolle. Aggiungete la polpa dei pomodori schiacciandola con una forchetta, le mandorle e il prezzemolo, regolate il sale e cuocete per 15 minuti circa. Ritirate ed eliminate l’aglio.
Sgocciolate il pesce e diliscatelo, filtrate il brodo, versatelo nella salsa di pomodoro, aggiungete il fumetto di pesce, lasciate restringere a fuoco medio, ritirate e tenete in caldo.
Nella parte inferiore della “cuscusèra” raccogliete tutti gli ingredienti indicati e aggiungete abbastanza acqua tenendo presente che questa, durante l’ebollizione, non deve bagnare la parte superiore della “cuscusèra”.
Fate bollire per 10 minuti, coprite il fondo forato con un tovagliolo bagnato e ben strizzato lasciando che i quattro angoli debordino, cospargete l’alloro, aggiungete il cous cous dopo averlo sgranato ancora una volta con le dita. Chiudete la “cuscusèra” con il coperchio, prendete le cocche opposte del tovagliolo e annodatele sopra. Cuocete a vapore per circa 20 minuti.
Aprite la “cuscusèra”, condite il cous cous con metà salsa, aggiungete tutto il pesce diliscato e sminuzzato, richiudete la pentola e proseguite la cottura per altri 10-15 minuti, spegnete e fate riposare in caldo per 1 ora prima di portare a tavola. Tenete in caldo anche la salsa da servire a parte.
Per guarnire: in una terrina emulsionate il vino con due cucchiai d’olio e un pizzico di pepe, adagiatevi le fettine di pesce spada e lasciatele marinare per 1 ora. In un tegame scaldate abbondante olio e fatevi dorare i gamberi e i calamari infarinati.
Al momento di servire riscaldate il piatto da portata, al centro disponete il cous cous. Tutt’intorno guarnite con i calamari, i gamberi, le fettine di pesce spada, il prezzemolo riccio e le fettine di limone.

SCOPRI ALTRE RICETTE SIMILI A "COUS COUS ALLA TRAPANESE"

FONTE
Questa ricetta è presente sul libro "Il Cucchiaio d'Argento Cucina Regionale"
 
PER SAPERNE DI PIU'

Si scrive anche cus cus oppure kuskus, noi abbiamo riportato cùscusu, la dizione usata a Trapani.

CONDIVIDI

TI POTREBBE ESSERE UTILE


 
#
Eureka
Eureka
Da una selezione di più biotipi di Chardonnay, perfettamente adattati, è un vino fresco con una atipica complessità aromatica, che lo rende un vino di intensa territorialità. Dall’annata 2010 una parte della massa ha effettuato tutta la fermentazione come un rosso, ovvero con le sue bucce.
Trebbiano d'Abruzzo
Trebbiano d'Abruzzo
Prodotto in modo artigianale, in modo biologico, è un Trebbiano floreale e fruttato. Ha una bella bocca piena, sapida, mielosa e complessa.
COMMENTA
#