OK
TAG:

Porridge di avena alla pera dell’Emilia Romagna IGP, cannella e lamponi


preparazione  15 min
ricetta  facile
VOTO MEDIO
#
#
#
#
#
 
CONDIVIDI
#
ESECUZIONE RICETTA FACILE
PREPARAZIONE 15 MIN
COTTURA 40 MIN
PORZIONI 2 PORZIONI
INGREDIENTI
  • PER IL PORRIDGE
  • una manciata di lamponi
  • cannella in polvere
  • 70 g di fiocchi d’avena
  • 100 ml di acqua
  • 100 ml di latte
  • ½ bacca di vaniglia
  • 2 cucchiai di miele fluido
  • PER LA PERA
  • 1 pera Abate dell’Emilia Romagna IGP
  • 1 cucchiaio di olio di cocco
  • 2 cucchiai di miele fluido
  • cannella in polvere

La protagonista di questa ricetta è la Pera dell’Emilia-Romagna, che detiene il marchio IGP dal 1998. Conosciamola meglio in questi 5 punti.

1. Caratteristiche: la pera dell’Emilia-Romagna ha un sapore specifico e una diversa consistenza della polpa a seconda della varietà. In particolare, la pera Abate si distingue per la forma allungata a fiaschetto di grossa dimensione, con buccia liscia e sottile di colore giallo rugginoso. La polpa succosa, bianca e fine, ha sapore dolce-acidulo, ed è estremamente profumata e gradevole.

2. Storia: il pero in Italia è conosciuto fin da tempi antichissimi. Forse già 4000 anni fa l’uomo si cibava dei suoi frutti. Sono invece più recenti le notizie sulla sua coltivazione: è nel primo ventennio del '900 che la produzione delle pere e delle mele trova la sua sede naturale in tutta l’alta Italia, compresa l’Emilia-Romagna. Diverse però erano le destinazioni del prodotto. Infatti, una buona parte della produzione del Piemonte era soprattutto destinata alla trasformazione in sidro, mentre in altre aree come l’Emilia non mancano esempi di coltura specializzata per il consumo fresco.

3. Stagionalità: è disponibile dalla metà di settembre per tutto il periodo invernale fino alla tarda primavera.


4. Proprietà: è un frutto molto importante per l’alimentazione e un suo consumo ottimale quotidiano è consigliabile per l’apporto di fibre, vitamine e sali minerali.

5. Consigli: una pera è matura se esercitando una leggera pressione alla base del picciolo la polpa risulta cedevole. Se si acquistano pere dell'Emilia-Romagna non ancora pronte al consumo, è sufficiente riporle in un sacchetto di carta a temperatura ambiente per 2-3 giorni. Dopo questo tempo le pere raggiungeranno la perfetta maturazione. Per conservare le pere per qualche giorno in più (anche 7-8 giorni) occorre metterle nella parte bassa del frigorifero (5°-7° C) sempre dentro un sacchetto di carta.



Come preparare: Porridge di avena alla pera dell’Emilia Romagna IGP, cannella e lamponi

Preparazione Porridge di avena alla pera dell’Emilia Romagna IGP, cannella e lamponi  - Fase 1
Preparazione Porridge di avena alla pera dell’Emilia Romagna IGP, cannella e lamponi  - Fase 1
1

Per prima cosa sbucciate la pera Abate dell’Emilia Romagna, tagliatela a fette o a spicchi e detorsolatela. Posizionate le fette in una teglia foderata con carta forno e irroratele con il miele mescolato all’olio di cocco e a un pizzico di cannella. Cuocete nel forno già caldo a 180° per circa 25-30 minuti, girandole di tanto in tanto.

Preparazione Porridge di avena alla pera dell’Emilia Romagna IGP, cannella e lamponi  - Fase 2
Preparazione Porridge di avena alla pera dell’Emilia Romagna IGP, cannella e lamponi  - Fase 2
2

Intanto dedicatevi al porridge. In una piccola casseruola raccogliete i fiocchi d’avena con il latte, l’acqua, il miele, i semi di vaniglia e cannella a piacere. Mescolate e portate a ebollizione. Da questo punto cuocete per 10 minuti o fino al raggiungimento della densità desiderata. Trasferite nelle ciotole individuali e servite decorando con le fettine di pera e i lamponi.

SCOPRI ALTRE RICETTE SIMILI A "PORRIDGE DI AVENA ALLA PERA DELL’EMILIA ROMAGNA IGP, CANNELLA E LAMPONI "

CONDIVIDI
COMMENTA
#