OK

Spaghetti al farro, seppie sporche, bottarga, finocchietto

Preparazione
20 min
ricetta
facile
VOTO MEDIO
Spaghetti al farro, seppie sporche, bottarga, finocchietto ricetta
Condividi
Esecuzione
facile
Tempo Preparazione
20 min
Tempo Cottura
10 min
Porzioni
4

PROCEDIMENTO

Prima di tutto due buoni consigli: usare i guanti e un tagliere di teflon. L'inchiosto di seppia infatti garantisce macchie potenti e persistenti a polpastrelli, dita e parti in legno.
Le seppie "sporche" hanno inchiostro da per tutto: spalanchiamo il ventre dal lato aperto e mettiamo in luce i visceri. Nel bujo nereggiante potremo intuire gli organi interni, che per stavolta scartiamo: fegati e cuori, il resto serve. La sacca dell'inchiosto e cetera. Recidiamo i tentacoli poco sopra il becco, che eliminiamo, e li tagliamo a pezzi. Poi facciamo a listarelle il mantello, senza lavare e senza buttare i veli esterni.
In padella abbiamo scaldato e poi fatto brunire tre o quattro spicchi d'aglio sbucciati con due cucchiai d'olio. Quando frigge versiamo prima le parti interne delle seppie che immediatamente si ritireranno. Successivamente caliamo il resto delle seppie e spegnamo immediatamente.
Caliamo gli spaghetti: li cuociamo per tre minuti, anche quattro meno di quanto indicato sulla confezione. Preleviamo direttamemte dalla pentola con le pinze e mettiamo in padella con i neri e alziamo la fiamma.

Con piccoli mestoli d'acqua facciamo saltare energicamente, e aggiungiamo il finocchietto tritato, poco olio, pepe di diverse varietà appena pestato.
Arrotoliamo nel piatto, aggiungiamo qualche pezzo di seppia, un ciuffo di finocchietto fresco. Grattugiamo la bottarga, qualche goccia di olio a crudo, e mandiamo in tavola.

In questa ricetta abbiamo usato...

Gli spaghetti di farro sono Monograno Felicetti

Commenti

SCOPRI ALTRE RICETTE SIMILI A "SPAGHETTI AL FARRO, SEPPIE SPORCHE, BOTTARGA, FINOCCHIETTO"

Condividi