OK
...

Pesche agli amaretti


preparazione  30 min
ricetta  facile
VOTO MEDIO
#
#
#
#
#
 
CONDIVIDI
#
ESECUZIONE RICETTA FACILE
PREPARAZIONE 30 MIN
COTTURA 20 MIN
CALORIE 209 CALORIE
PORZIONI 6 PORZIONI
INGREDIENTI
  • 1 kg di pesche spaccarelle
  • 100 g di amaretti di Saronno
  • burro
  • zucchero a piacere
PROCEDIMENTO
Lavate bene le pesche, asciugatele, dividetele a metà ed eliminate il nocciolo. Scavatele con un cucchiaio, mettete la polpa in una ciotola, aggiungete lo zucchero secondo il vostro gusto, gli amaretti sbriciolati, amalgamate il tutto e riempite le pesche con il composto.

In una padella imburrata adagiate le mezze pesche una accanto all’altra, sopra distribuite alcuni fiocchetti di burro,coprite e cuocete a fiamma dolce per circa 20 minuti. Ritirate, trasferite le pesche sul piatto da portata, lasciatele intiepidire o raffreddare del tutto prima di servirle.

SCOPRI ALTRE RICETTE SIMILI A "PESCHE AGLI AMARETTI"

FONTE
Questa ricetta è presente sul libro "Il Cucchiaio d'Argento Cucina Regionale"
 
PER SAPERNE DI PIU'
negli antichi ricettari, a proposito della frutta da scegliere, si leggeva “belle pesche giallorosse di agosto”… Per quanto riguarda gli amaretti, sono i famosi biscotti a mezzacupola a base di mandorle pestate, albumi e zucchero e, a volte, aromi. Originari, pare, di Venezia, si sono poi diffusi un po’ ovunque in Italia ma specie al Sud. Questi, indicati come “di Saronno”, si riconoscono per essere confezionati appaiati e incartati a caramella. Gli amaretti si trovano disponibili in tre versioni: a pasta secca, a pasta morbida e cosparsi con granella di zucchero oltre che di varie dimensioni.

CONDIVIDI

TI POTREBBE ESSERE UTILE


 
#
Moncucco
Le caratteristiche tipiche del vigneto si esprimono in modo evidente nel bicchiere già a partire dal colore, un bel giallo paglierino con riflessi dorati, ma soprattutto con un’esplosione di aromi che ricordano con grande intensità il profumo dell’uva da cui il vino si origina. In particolare affiorano i sentori di pera matura, pesca bianca, miele, fiori di robinia, tiglio e arancio, salvia e...
COMMENTA
#