OK

Ossibuchi con agretti
#


VOTO MEDIO
#
#
#
#
#
DI STEFANO CAFFARRI
CONDIVIDI
#
#
#
#
#
ESECUZIONE RICETTA
MEDIA
TEMPO PREPARAZIONE
15 MIN

 

 
TEMPO COTTURA
2H
PORZIONI
4 PORZIONI

 

 
Ossibuchi con agretti
ESECUZIONE RICETTA
MEDIA
TEMPO PREPARAZIONE
15 MIN

 

 
TEMPO COTTURA
2H
PORZIONI
4 PORZIONI

 

 
AVVISO
Hai raggiunto il limite massimo
di ricette che puoi salvare
sulla APP
OK
INGREDIENTI
#
#
  ALTRI INGREDIENTI
• 4 ossibuchi grandi
• 500 g di agretti
• farina "00"
• cipolla rossa
• carota
• sedano
• rosmarino
• alloro
• polvere di cannella
• aglio
• 8 pomodorini
• succo di limone
• olio
• burro
• 1/2 litro di vino bianco
• sale
• pepe
• paprica
INGREDIENTI
• 4 ossibuchi grandi
• 500 g di agretti
• farina "00"
• cipolla rossa
• carota
• sedano
• rosmarino
• alloro
• polvere di cannella
• aglio
• 8 pomodorini
• succo di limone
• olio
• burro
• 1/2 litro di vino bianco
• sale
• pepe
• paprica
PROCEDIMENTO
Scelgo ossibuchi di bella pezzatura, possibilmente tagliati alti due dita. Con il coltello pratico tagli sul bordo per rifilare il connettivo, poi metto a marinare con vino bianco, aglio, rosmarino, cannella, alloro per un paio d'ore. 
Faccio stancare un trito grosso di cipolla rossa, carota e sedano in un cucchiaio d'olio. Scolo gli ossibuchi, li infarino e li faccio arrossare in una padella con il burro caldo, poi li passo nella casseruola con le verdure. Aggiungo i pomodori schiacciati. Verso il vino, con misura, un mestolo alla volta, e lascio cuocere per 2 ore a fiamma bassa. 
Prelevo gli ossibuchi e li smonto. Frullo le verdure aggiungendo un pizzico di paprica: nel piatto dispongo l'osso, i frammenti di carne e irroro con il fondo aggiustato di sale e pepe. 
A parte ho passato nell'acqua bollente salata gli agretti per 3 minuti, poi li ho massaggiati con olio e sale, uno schizzo di limone. Li adagio di fianco all'ossobuco e mando in tavola con un bicchiere di Lessona di un paio d'anni.

SCOPRI ALTRE RICETTE SIMILI A "OSSIBUCHI CON AGRETTI"

PER SAPERNE DI PIU'
L'ossobuco è un taglio orizzontale della gamba del bovino, anteriore e posteriore, ricco di tessuto connettivo: è lo stinco. D'uso frequente nelle preparazioni del nord Italia, si trova più frequentemente in pezzature sottili. Scegliere un taglio importante e "spesso" richiederà un po' più attenzione nella cottura, ma garantisce maggior succosità e morbidezza. 


This is the info These are the ingredients
CONDIVIDI
COMMENTA
#