OK

Il Sabato del Villaggio | le 5 peggiori cose che i maschi fanno in cucina quando sono da soli.

Data pubblicazione 12.04.2014
VOTO MEDIO
#
#
#
#
#
CONDIVIDI
#
La fenomenologia italica delle mogli in vacanza si è sempre aggrovigliata attorno alla pruderie nostrale in tema di corna: mariti finalmente liberi dal guinzaglio che rincorrono pulzelle e gonnelle dandosi alla lussuria più sfrenata, gozzoviglie e baccanali a base di Prosecco - o meglio, "prosecchino" - e penne al salmone con uova di lompo (succedaneo del caviale). Oggi, mutatis mutandis - tradotto con il noto profeta nichilista scandianese Rocchi Rubens, "cambiate le mutande" - il maschio latino è specie estinta, e le signore in vacanza più che altro temono che il compagno saccheggi il magro salvadanaio per ardite depilazioni di sopacciglia.

Una seria indagine sociologica sui comportamenti socio-alimentari del maschio non sono stati fatti, ma alcuni serissimi studi dimostrano che da solo in casa il maschio non differenza le sue abitudini nella condizione di single stabile, o coniugato temporaneamente rilasciato. E' invece certo un metodo infallibile per scoprire se la casa del maschio singolo è frequentata da femmine della specie: basta infatti controllare le finestre. E' assodato infatti che le femmine di Sapiens preferiscono la morte per assideramento a qualsiasi minima redolenza corporale, per cui aprono compulsivamente le finestre prima dell'alba lasciando entrare spifferi a 30 gradi sottozero. Una casa con le finestre aperte non è la casa di un uomo solo.

Dunque vediamo le prime e più importanti urgenze del maschio in solitudine.

1. Il maschio da solo non mangia, si nutre. Quindi non si preoccupa di piatti e bicchieri, ma sugge i wusterl direttamente dalla confezione, si schiaccia la maionese dal tubetto sulla lingua, prende l'uovo strapazzato colla forchetta direttamente dalla padella antiaderente in teflon nucleare da mille euri rigandola irrimediabilmente.

2. Il maschio da solo ha un solo amore: la lavastoviglie. E la usa. Senza pietà. Quindi fa partire il ciclo "intense" con due piatti emmezzo, ci lava tutta la roba d'acciaio e di cristallo che non si può, non fa l'ammollo, si dimentica lo sportello chiuso per due settimane in agosto con le stoviglie lerce fino a quando se ne ricorderà sentendo l'odore di pantegana provenire dalla cucina.

3. Il maschio da solo beve birre ghiacciate direttamente dalla bottiglia e poi le dimentica sulla credenza della nonna lasciando indelebili aloni.

4. Il maschio da solo, una volta constatato che il suo frigorifero è così vuoto che l'eco è più lontano che nelle Grotte di Frasassi, andrà a fare la spesa e comprerà quantità enormi di cibo che non cucinerà mai e appassirà nel reparto fresco del frigor.

5. Il maschio da solo è immorale, antietico e antisociale: non fa la raccolta differenziata.

COMMENTA

LEGGI ANCHE

Leggi tutto
#