OK
#

Dormire di più aiuta a dimagrire: lo dice la scienza

Data pubblicazione 25.01.2018
#
VOTO MEDIO
#
#
#
#
#
Dormire di più aiuta a dimagrire: lo dice la scienza
CONDIVIDI
#
#
#
#
#

Chi dorme non piglia pesci, ma, a quanto pare, dimagrisce. O dormire fa rima con dimagrire. Almeno secondo una ricerca di un gruppo di scienziati del Kings College di Londra pubblicata di recente sull’American Journal of Clinical Nutrition, in cui viene dimostrato che stare di più a letto sarebbe una buona abitudine per eliminare i chili in eccesso.

Il risultato
Chi dorme almeno 90 minuti in più al giorno, (quindi tra le 8 e le 8 ore e mezza a notte in media) ha meno voglia durante la giornata di “consolarsi” con cibi zuccherati o carboidrati. E c’è di più: in una settimana di questo sonno prolungato si è calcolato che si consumato 10 grammi di zucchero in meno al giorno.

Le modalità della ricerca
La ricerca ha coinvolto 21 volontari che di norma dormivano meno delle 7 ore raccomandate per notte ed è stato chiesto loro di seguire determinate regole, come andare a dormire sempre alla stessa ora, non bere caffè prima di mettersi a letto e cercare di rilassarsi alla sera. Il risultato è che le persone in sette giorni sono riuscite a dormire in media 90 minuti in più rispetto alle loro abitudini, consumando durante la settimana cibi più sani. I partecipanti all’esperimento, infatti, dovevano tenere un diario giornaliero dei loro pasti che ha rivelato una progressiva diminuzione dell’assunzione di zuccheri e carboidrati.

Sonno e buone abitudini
Sonno, dieta e salute sono da sempre elementi collegati tra loro e che, in realtà, si influenzano a vicenda. Non è un caso che ai partecipanti abbiano dato delle regole di condotta da seguire: certi cibi, infatti, sono dei veri e propri nemici di un buon riposo, come il già citato caffè o l’alcool. Altri, invece, lo aiutano, come per esempio le erbe che comunemente si consumano nelle tisane considerate calmanti o rilassanti, tipo la camomilla o la melissa o alimenti come il pesce e il latte. La regolarità, inoltre, è un altro fattore importante, che ha inciso anche nella ricerca sopracitata: andare a dormire alla stessa ora aiuta a equilibrare il metabolismo. Un altro fattore importante per migliorare la qualità del sonno è il rilassamento: allontanare le fonti di stress dal letto (come computer, tablet, cellulare e tutto quello che concerne il lavoro) favorirà il sonno.

 

Ti potrebbe interessare anche: 6 preziosi consigli per dormire bene



COMMENTA

LEGGI ANCHE

Leggi tutto
#