OK
#

6 ricette con gli agrumi, alleati di bellezza e salute in primavera

Data pubblicazione 26.03.2018
#
VOTO MEDIO
#
#
#
#
#
6 ricette con gli agrumi, alleati di bellezza e salute in primavera
CONDIVIDI
#
#
#
#
#

Tra i frutti più coltivati e popolari nel mondo, le arance sono considerate il frutto dell’inverno, ma sapete che anche a primavera inoltrata, fino ad aprile-maggio, è possibile trovare delle varietà italiane sui banchi del supermercato? Ed è una buona idea approfittarne. Un altro agrume che ha molti vantaggi per la salute è il limone, che fino ad aprile trovate in grandi quantità.

Consumare arance e limoni in vista dell’estate e del cambio di stagione è infatti prezioso. Vi diamo qualche motivo per farlo, premettendo che esistono tante tipologie di arance. Ad esempio, nelle nostre ricette trovate le arance “bionde” che si presentano prive di semi, con la polpa di colore giallo intenso e con un gusto molto dolce. Trovate poi le arance “rosse”, chiamate così perché hanno una colorazione screziata di rosso, che hanno invece un sapore decisamente aromatico e leggermente acidulo. Fanno parte di questa seconda varietà le cosiddette Tarocco.

Innanzitutto, le arance, ottima fonte di vitamina C, rafforzano le difese immunitarie, sono ipocaloriche, circa 34 calorie in 100 grammi, aiutano la circolazione e proteggono le gambe dalla cellulite e fanno bene alla salute della pelle, proprietà che vi aiuteranno ad arrivare in forma per la prova costume dell’estate. Infatti, la vitamina C è un antiossidante che aiuta a combattere, e a prevenire, i danni della pelle causati dall’esposizione solare e dall’inquinamento, riducendo le rughe e rafforzando la struttura della pelle stessa. Anche i limoni, ricchi di vitamina C e poveri di calorie, vi rendono più belli, favorendo la digestione e avendo proprietà antiossidanti e depurative.

Inoltre, in cucina arance e limoni sono ingredienti versatili: dalla classica spremuta a colazione, nel caso dei limoni da diluire con acqua tiepida, ai dolci e alle macedonie, entrambi si adattano alla perfezione anche in insalate e secondi piatti gustosi. Dell’arancia, come del limone, poi non si butta via niente, specialmente quando i frutti non sono trattati: il succo si può utilizzare nelle preparazioni dolciarie e la buccia si può usare come aromatizzante nella preparazione di molti piatti.

Infine, vi diciamo come identificare le arance davvero mature: osservatele e scegliete le più arancioni. Nel caso siano tutte dello stesso colore scegliete i frutti più grandi. Infatti, le arance maturando diventano più grosse, quindi una grande è rimasta sull’albero più tempo di una piccola e dovrebbe essere più matura. Il consiglio è poi di mangiare le arance nel giro di pochi giorni o conservarle in frigorifero nel cassetto della frutta. Non le mettete in un sacchetto di plastica perché tratterrebbe troppa umidità, favorendo lo sviluppo della muffa. Per i limoni, il suggerimento è di scegliere quelli più sodi, ma non duri, con la buccia lucida, senza punti molli, di un bel giallo, senza tracce di verde.

SCOPRITE NELLA GALLERY LE NOSTRE RICETTE CON GLI AGRUMI



COMMENTA

LEGGI ANCHE

Leggi tutto
#