OK
...

Brioscine di Pasqua


preparazione  30 min
ricetta  media
VOTO MEDIO
#
#
#
#
#
 
CONDIVIDI
#
ESECUZIONE RICETTA MEDIA
PREPARAZIONE 30 MIN
COTTURA 30 MIN
LIEVITAZIONE 2H E 30 MIN
RIPOSO 30 MIN
PORZIONI 8 PORZIONI
INGREDIENTI
  • 650 g di farina
  • 1 panetto di lievito di birra fresco da 25 g
  • 80 g di zucchero
  • 25 cl di latte
  • 2 uova
  • 100 g di burro
  • 100 g di uvetta
  • 100 g di scorze candite miste
  • 100 g di zucchero a velo
PROCEDIMENTO
Mettete a mollo l’uvetta in una ciotola con acqua tiepida. Sbriciolate il lievito in una ciotola, unite un decilitro d’acqua tiepida e un cucchiaino di zucchero e scioglietelo con la punta delle dita. Lasciate riposare il lievito per 15 minuti.
Sciogliete il burro con il latte in una casseruola su fiamma bassissima e lasciatelo intiepidire. Setacciate 100 grammi di farina in una grossa ciotola e versate il latte con il burro, lo zucchero rimasto, le uova e mescolate gli ingredienti per un minuto.
Aggiungete il lievito sciolto, l’uvetta, i canditi e 400 grammi di farina setacciata e lavorate l’impasto per circa 15 minuti, fino a che risulterà liscio e omogeneo. Trasferitelo in una ciotola, copritelo con un foglio di pellicola per alimenti e lasciate lievitare in luogo tiepido, lontano da correnti, per circa 2 ore.
Sgonfiate leggermente l’impasto, dividetelo in sedici porzioni dello stesso peso e date a ognuna la forma di una pallina. Disponetele su due teglie rivestite con carta da forno e lasciatele lievitare per altri 30 minuti. Nel frattempo fate bollire lo zucchero a velo con due cucchiai di acqua e lasciate raffreddare lo sciroppo.

Impastate la farina rimasta con 0,6 decilitri di acqua, stendete la pasta in una sfoglia sottile, ricavate delle striscioline di circa un centimetro di larghezza, spennellatele con una goccia di acqua e incrociatene 2 sopra ogni paninetto. Cuocete in forno per circa 25 minuti e spennellate con lo sciroppo preparato.

SCOPRI ALTRE RICETTE SIMILI A "BRIOSCINE DI PASQUA"

PER SAPERNE DI PIU'
Se avete in casa una planetaria, riducete i tempi di lavorazione della metà. Quando sgonfiate l’impasto dopo la prima lievitazione non lavoratelo ma appiattitelo delicatamente con le mani. In questo modo impedite al glutine di riattivarsi, facendo diventare duro e facilmente lavorabile l’impasto.


CONDIVIDI
COMMENTA
#