OK
#

Dal freezer al forno: come sfornare croissant perfetti in 10 semplici mosse a casa tua

Data pubblicazione 01.10.2018
#
VOTO MEDIO
#
#
#
#
#
come sfornare croissant perfetti in 10 semplici mosse a casa tua
CONDIVIDI
#
#
#
#
#

Cosa c’è di meglio di una colazione con caffè e un croissant appena sfornato avvolti da quel profumo inconfondibile? E’ un dato di fatto: la colazione è il pasto più importante della giornata, fondamentale per avere l’energia sufficiente per affrontare gli impegni quotidiani.

E per molti italiani colazione vuol dire cornetto e caffè, o cappuccino, al bar. Un piccolo lusso che potete concedervi anche a casa, facilmente: senza mettere il naso fuori dal portone potete infatti provare i Croissant Tre Marie a lunga lievitazione, fatti con ingredienti naturali, senza conservanti, né coloranti. Ogni busta contiene sei pezzi nelle varianti semplice, cioccolato, albicocca e 5 cereali, completati da un tocco di zucchero semolato sulla superficie. La linea Tre Marie Croissanterie si trova nel reparto freezer delle principali catene della grande distribuzione. Per ottenere croissant cotti alla perfezione a casa servono però delle accortezze.

Per mostrarvi tutti i segreti abbiamo preparato per voi un video tutorial. Ecco i nostri suggerimenti: in 10 facili step vi sveliamo le mosse, passo dopo passo, per croissant croccanti, pronti in meno di mezz’ora, direttamente dal congelatore al forno. Per una colazione a casa, buona come quella del bar.  

1. Preriscaldare il forno alla temperatura consigliata
E’ importante che il vostro forno sia impostato in modalità ventilata e raggiunga la temperatura di 170/180°C. Per un forno tradizionale vi consigliamo di optare per una via di mezzo, ovvero 175°C. Naturalmente, ogni forno ha potenza e caratteristiche diverse. 

2. Scegliere la teglia giusta 
L’ideale è optare per una teglia da forno rettangolare con i bordi bassi. In commercio sono molto diffuse quelle antiaderenti e teflonate. Evitate le teglie o i vassoi con un fondo troppo spesso: bloccano il calore con lo spiacevole risultato di ritrovarvi con dei croissant bruciati. 

3. Foderare la teglia con la carta forno
E’ un dettaglio da non dimenticare mai: la carta forno vi permette infatti di non fare attaccare i vostri croissant alla teglia. La caratteristica dei cornetti è infatti quella di essere burrosi; è normale che in fase di cottura il burro rilasci una minima quantità di grasso, oltre a un profumo delizioso che vi farà venire l’acquolina in bocca. 

4. Posizionare i croissant nel modo giusto sulla teglia non ancora calda
Occhio agli spazi: i croissant vengono infornati crudi e nella fase di cottura lievitano. Quindi, metteteli sulla teglia, non ancora calda e foderata di carta forno, lasciando tra un croissant e l’altro lo spazio di due dita. Inoltre è bene che la carta forno non svolazzi: nelle buste Tre Marie Croissanterie trovate 6 croissant, ma se ad esempio preferite cuocerne solo 4 poneteli agli angoli della teglia. 

5. Infornare i croissant congelati, anche di tipologia differente
Potete cuocere sulla stessa teglia cornetti di diverso tipo. Il tempo di cottura è uguale per tutte le varianti. 





6. Non aprire mai il forno durante la cottura
Quando i cornetti cuociono abbiate cura di non farvi prendere dalla curiosità di dare una sbirciatina, aprendo lo sportello del forno. Questo piccolo gesto potrebbe provocare il collassamento dei cornetti se non ancora stabilizzati. Risultato? Cornetti molli e non lievitati e addio brioche fragranti per colazione. 

7. Attenersi il più possibile ai tempi di cottura suggeriti 
In linea generale, rispettate i nostri consigli: fate cuocere i cornetti per 20/25 minuti in forno preriscaldato a 170/180°C. Questi sono i tempi consigliati per 6 cornetti, la quantità che trovate in una busta. Se ad esempio preferite cuocerne un numero inferiore abbiate cura di ridurre il tempo di cottura di qualche minuto. 

8. Utilizzare un timer personale e… guardare
Tenete il tempo e non dimenticatevi i cornetti nel forno per tutto il tempo di cottura. Un timer impostato, ad esempio, sul cellulare che vi segua negli spostamenti vi può aiutare. Il consiglio è quello di controllare attraverso il vetro del forno lo stato della cottura. Dopo circa 10-12 minuti vedrete che i croissant da crudi iniziano a lievitare gonfiandosi e crescendo di volume. Man mano cambierà anche il colore che sarà sempre più dorato.

9. Controllare colore e forma
A cottura ultimata togliete le teglie dal forno, ma prima assicuratevi che il colore della superficie dei cornetti sia dorata in modo uniforme e che le vostre brioche siano ben formate. Il trucco? Con due dita toccate leggermente i croissant: devono risultare non gommosi al tatto. 

10. Sfornare, lasciar riposare e… preparare la tavola
Naturalmente i cornetti appena sfornati dal forno sono bollenti. Fateli raffreddare per 15/20 minuti prima di gustarli. E mentre assaporate l’invitante profumo che si diffonde in casa, potete portarvi avanti disponendo tutto quello che serve per la vostra tavola del buon risveglio: a piacere potete tagliare della frutta, preparare una spremuta o un succo e apparecchiare. 

Per un tocco in più e rendere ancora più piacevole il vostro risveglio potete spolverizzare i croissant con dello zucchero a velo o della polvere di cacao. I più golosi possono optare per una una morbida crema con cui accompagnare le brioche. E poi? Accendete la musica e godetevi il vostro buongiorno. La colazione è pronta. 



sfornare cornetti perfetti dal freezer al forno
COMMENTA

LEGGI ANCHE

Leggi tutto
#