OK
...

Crispelle di riso alla benedettina


preparazione  40 min
ricetta  facile
VOTO MEDIO
#
#
#
#
#
 
CONDIVIDI
#
ESECUZIONE RICETTA FACILE
PREPARAZIONE 40 MIN
COTTURA 45 MIN
LIEVITAZIONE 3H
RIPOSO 12H
CALORIE 552 CALORIE
PORZIONI 6 PORZIONI
INGREDIENTI
  • 500 g di riso
  • 200 g di fior di farina
  • 1 arancia
  • 1 stecca di cannella
  • miele
  • olio
  • sale
PROCEDIMENTO
In una casseruola versate un litro e un quarto d’acqua, salate, ponete sul fuoco, portate a bollore, versatevi il riso e cuocetelo per circa 15 minuti a fuoco moderato o fino a quando il liquido sarà stato completamente assorbito. Ritirate il recipiente e lasciate riposare il riso per 12 ore.

Incorporate al riso la farina e la buccia dell’arancia finemente tritata e fatelo lievitare naturalmente due-tre ore. Disponete il riso sul piano di lavoro inumidito e con la lama bagnata di un coltello livellate l’impasto a uno spessore di circa due centimetri.

Ritagliate dal riso delle striscioline di otto-dieci centimetri e friggetele un po’ alla volta in una padella colma d’olio bollente. Ritiratele con la paletta bucata e asciugatele su carta assorbente da cucina. Disponete le crispelle di riso sul piatto da portata e irroratele con il miele caldo.

Pestate la cannella nel mortaio riducendola in polvere,spolverizzatela sulle crispelle e servitele caldissime. Ma alcuni sostengono che sono buone anche fredde.

SCOPRI ALTRE RICETTE SIMILI A "CRISPELLE DI RISO ALLA BENEDETTINA"

FONTE
Questa ricetta è presente sul libro "Il Cucchiaio d'Argento Cucina Regionale"
 
PER SAPERNE DI PIU'
Non si contano in Sicilia i tipi di frittelle di riso che è possibile gustare ovunque, tanto sono diffuse e anche rituali nelle feste di alcuni santi. Naturalmente si registrano lievi differenze negli ingredienti a seconda delle zone. Ma tutte fi niscono in padella: il che vuol dire che vengono fritte.

CONDIVIDI

TI POTREBBE ESSERE UTILE


 
#
Malvasia delle Lipari
Malvasia delle Lipari
Come vuole la tradizione, le uve esposte al calore estivo vengono stese a seccare sui tipici graticci di canne per portarle al giusto grado di appassimento. Così nasce il Malvasia delle Lipari Florio, ottimo e raro passito naturale da meditazione, dal colore dorato intenso, gradevole al gusto, che riporta al naso tutti i profumi della macchia mediterranea.
COMMENTA
#