Passatelli all'umeboshi, mortadella, cozze. - Appunti di Gola

Passatelli all’umeboshi, mortadella, cozze.

Pubblicato il: 8 marzo 2017

Argomenti: Pietanze

Tags: , , , ,

L’occasione è una curiosa sovrapposizione di viaggi in Romagna: ineluttabile il desiderio di provare i passatelli asciutti, alla moda di Rimini.

Prendo 40g di Parmigiano Reggiano e 25 di pangrattato, frullo tutto a finezza, poi impasto con un uovo intero e sale. Ottengo una palllotta morbida.

Faccio scoppiare le cozze nella padella incoperchiata. Le tolgo subito e tengo da parte l’acqua di rilascio.

Taglio la mortadella a cubetti, e i pistacchi a lamelle.

Con lo schiacciapatate formo i passatelli direttamente nell’acqua bollente, e li lascio andare per 4 o 5 minuti, a bollore minimo. Nel frattempo ho portato a temperatura ambiente il burro, e l’ho mantecato ben morbido con mezzo cucchiaino di crema umeboshi*. Prelevo i passatelli belli sodi e li passo nella lionese con il burro, bagnandoli con l’acqua delle cozze.

Dopo un paio di salti li passo nel piatto. Aggiungo le cozze marinate 10 minuti nell’olio e la mortadella a cubetti. Poi finisco con i pistacchi a lamelle e una presa di pepe Tifdal. Ci bevo un bicchiere di Chiaror del Masso, spumante da uve Timorasso del reprobo Ghislandi di Cascina i Carpini.

*Umeboshi è una crema acida salata dalla macerazione delle prugne e delle foglie di shizo, tipica di certa cucina nipponica.

Credits: le dosi dei passatelli sono di Elisa Torreggiani. Più o meno.

 

passatelli umeboshi - 03

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>