Umbria

La fama dei salumi di Norcia è tale che il termine “norcino” colui che lavora le carni di maiale, è entrato nel vocabolario comune come sinonimo di salumiere. Non a caso, quindi, al prezioso prosciutto di Norcia è stato riconosciuto il marchio Igp e, insieme ad altri gustosi salumi, apre l’elenco dei prodotti d’eccellenza della cucina umbra. Goloso dono del territorio è poi il tartufo, nero raccolto in Valnerina, sulle montagne intorno a Spoleto e sulle colline di Trevi. Il bianco, ancora più raro, è presente nell’alta valle del Tevere, nell’Orvietano e nelle zone intorno a Gubbio e Gualdo Tadino. Il prezioso tubero è utilizzato in cucina negli insuperabili stringozzi al tartufo nero o in frittata, ma anche nella preparazione di alcuni formaggi tipici. Ugualmente eccellenti sono le famose lenticchie di Castelluccio, altro pezzo forte della cucina umbra che può anche contare, nella preparazione delle pietanze, su un olio extravergine di oliva di alta qualità che ha il suo centro d’elezione a Trevi. Da questo bouquet di sapori prendono vita le gustose ricette della cucina umbra. Si parte da antipasti stuzzicanti come i crostini alla spoletina o la pizza salata d Pasqua. Fra i primi ci sono minestre di lenticchie, tagliolini al battuto di prosciutto e lardo, umbricelli alla nursina, pasta di particolare formato con salsa di tartufo nero resa piccantina da un tocco di acciuga. Fagianelle, piccioni, maiale e, fra i pesci, carpa, tinca e baccalà danno vita a secondi robusti, mentre fra i dolci sono da ricordare la torta delle rose alla spoletina, il pan nociato, il torcolo di San Costanzo e tante altre golosità di sana pasticceria di casa.