OK

Ristorantino BellaBè, Sassari

#
VOTO MEDIO
#
#
#
#
#
DI SARA QUERZOLA
VOTO
7.0
Ristorantino BellaBè, Sassari
CONDIVIDI
#
#
#
#
#
INFORMAZIONI
NOMI RISTORANTINO BELLABÈ
Indirizzo Via Usai 8 - Sassari
Telefono 079-4816373
Orari di apertura Pranzo e cena
Giorno di chiusura Domenica
Periodo di chiusura Variabile
E-Mail restaurantman@tiscali.it
Piatto forte Crudo di scampi e gamberi; crema fredda di porri e limone; paccheri con ragù di tonno; triglie grigliate; dolci
Prezzo tre piatti 35-50
Note menù degustazione da 7 portate a 35 € (inteso unicamente per tutto il tavolo)
SCOPRI DOV'É

BellaBè è un luogo giovane, formato da giovani, di quelli che lavorano con grande caparbietà a testa bassa seguendo le proprie idee e convinzioni. Un locale in cui ritrovarsi per un pranzo veloce o una cena, anche romantica.


Sassari è una città di contrasti. Basta una rapida occhiata per accorgersene mentre passeggi per le strade del centro. A testimoniare la grandeur dei secoli precedenti, da un lato edifici dagli stili più disparati: dal neoclassico Palazzo della Provincia, al neogotico Palazzo Giordano o alla facciata barocca della sua cattedrale. Dall’altro grattacieli e fabbricati più moderni, frutto di una lenta, ma inesorabile, opera di costruzione avvenuta eliminando a poco a poco ciò che c’era in precedenza. E ancora la contrapposizione tra la Sassari vecchia e quella nuova o tra la parte alta e quella bassa, suddivisione che un tempo aveva non poche implicazioni economiche e sociali.

Sassari ti ammalia con il fascino dei suoi angusti ed intricati vicoli, che in più di un’occasione ricordano i caruggi genovesi, tappezzati ovunque da piccole botteghe artigiane, negozi più moderni, trattorie e locali, e dal fitto vociare dei bambini che giocano in strada o dal via vai delle signore con le buste della spesa.

Tra questi, in via Usai, il tuo occhio sarà intercettato da un’insegna con una scritta gialla a fondo scuro che recita un nome piuttosto curioso “BellaBè”. Poco più tardi scoprirai che si tratta di un modo di dire sassarese impiegato per apostrofare, in maniera del tutto goliardica e scherzosa, una ragazza piacente. Un nome che, se vogliamo, quasi si fa specchio del mood sbarazzino, ma al contempo elegante e dégagé, di questo locale e si riflette anche, ma non solo, in uno spazio dominato da luci calde e tenui, archi bianchi e pareti scure che fanno da contenitore ad una schiera di tavoli con sedie in ferro battuto, apparecchiati con runner nei medesimi toni.

Tutto si traduce in una formula azzeccata, che brilla per una cucina semplice e incentrata sulla migliore materia prima disponibile, per il servizio – sempre attento e pronto ad accogliere con un sorriso ogni richiesta – e, non ultima, per una carta dei vini personale, curata e densa di sorprese con ricarichi oltremodo corretti. Il menù coniuga proposte di mare e di terra, dividendosi tra frequenti richiami all’isola e piatti d’ispirazione più creativa.

Tra gli antipasti non potrai non farti tentare dalla vibrante freschezza del crudo di gamberi e scampi, che trova il giusto accompagnamento in una, decisa ma non prevaricante, citronette. Ne vorresti ancora. Indovinato il matrimonio gustativo tra la tartare di tonno rosso e il riso venere, ma da ricalibrare quel tanto che basta nelle quantità. Più pesce e meno riso. Semplice, senza inutili orpelli e davvero acchiappante, l’orata, vestita di una smeraldina panatura di pistacchi. Ad accompagnarla un ingrediente principe della cucina sassarese: la cipolla, in questo caso brasata, che va a donare corpo e spessore all’assaggio.

Sempre sul fil rouge della semplicità, ecco la crema fredda di porri e limone che ti sedurrà per la sua tessitura setosa e per il connubio tra le note delicatamente sulfuree di questo bulbo con quelle saline delle cozze al sesamo nero. I paccheri, realizzati con una varietà di grano autoctona, spiccano per la cottura eccellente, per il millimetrico uso dello zafferano che fa da sfondo ad un ragù di tonno, pomodorini e menta.

L'eccellente materia prima viene degnamente celebrata dalle triglie, grigliate tout court, e volutamente poco manipolate in modo da lasciare massima libertà di espressione al prodotto.

Vale la pena di soffermarsi sulla carta dei dolci e di lasciarsi incantare dai mini cakes del pasticcere. Formato ridotto, gusto concentrato. Piccole, ma vivide gioie che regaleranno non pochi minuti di felicità.

BellaBè è un luogo giovane, formato da giovani, di quelli che lavorano con grande caparbietà a testa bassa seguendo le proprie idee e convinzioni. Un locale in cui ritrovarsi per un pranzo veloce o una cena, anche romantica. Si segnala infatti la possibilità di cenare nella cantina nella quale è sempre apparecchiato un tavolo riservato a sole due persone.

CONDIVIDI

LOCALI VICINI


 
#
COMMENTA

ABBIAMO CENATO QUI

#