Sette Zolle, Barbera, Cascina i Carpini. 2009. - Appunti di Gola

Sette Zolle, Barbera, Cascina i Carpini. 2009.

Pubblicato il: 11 gennaio 2018

Argomenti: Vino

Tags: , , , ,

La prima cosa che sorprende è la giovinezza: il vino gorgoglia scandendo ogni istante, gagliardo. Il profumo è grosso, il sorso è spesso. A cercarli, non vedi le rughe e gli abbattimenti, vedi la giovinezza, e pure il millesimo è il ‘9, lontano altri otto. La seconda cosa che vedi è quel sangue blu nel bicchiere, fumigante di vitalità. La terza cosa che vedi è la riga fruttuosa di profumo, quasi palpabile, tesa tra l’orizzonte e il mattino dopo. L’orlo dell’ombra che si staglia sulla terra nera. Lo spirito che s’accende.

La quarta cosa è il sorso, dolce di nettare. Fitto di carne, puntuto di fulmini, accarezzato da un tannino che è mano di velluto, giusto per commuovere le papille sul finale.

La quinta cosa che vedo è il piatto di formaggi caprini molto stagionati che conclude in gloria la giornata.

sette zolle - 0008

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *