Renosu, vino bianco di Sardegna - Appunti di Gola

Renosu, vino bianco di Sardegna

Pubblicato il: 29 novembre 2017

Argomenti: Vino

Tags: , , , ,

Basta passare una volta nella vita sulla curvilinea strada di Badde Nigolosu, rallentare e fermarsi a guardare gli alberelli nel giardino di Dettori per imprimerlo nella memoria nella categoria “Miracoli Che Si Avverano”. Giardino più che vigneto, anche per la cura dedicata ad ogni pianta, fosse un’ortensia o un asfodelo non potrebbe riceverne di più.

Piante di uve sarde nel cuore e nello spirito: il Cannonau, il Pascale, il Vermentino, il Moscato. Che Dettori conosce una per una, non saresti sorpreso di sapere che le chiama per nome, una ad una. Poi ti capita d’affacciarti da quella balconata orientata verso l’Asinara e ti si ferma il cuore, proprio nel mezzo del tramonto più bello che tu abbia mai visto.

In quel momento può capitare di comprenderne almeno una parte, del mistero di questi vini, attraversati dalla furia iconoclasta di Alessandro Dettori che ha idee chiarissime su cosa mettere in bottiglia: uva e zolfo (a volte). E il resto è rien de rien, come dicono i francesi, niente interventi, niente robe, niente. E lavorazione in vetro e cemento, alla ricerca della più assoluta neutralità rispetto ai mosti.

Tra le etichette di Dettori ecco il Renosu – c’è anche rosso – che si fregia orgogliosamente della “Tripla A” e si abbiglia con assoluta sobrietà, in campo minimo di colore e notizie. Poi lo versi a bicchierate, e viene anche il momento di schiattare il naso in un mazzo di margherite raccolte al sole. In un vasetto di miele millefiori. In una ghirlanda di fiori. E poi tutta quell’estate che tracima di pesche e mele e tutto. E quella larghezza meticolosa, quel fulmine caldo che conduce ad un sorso di sfavillante luminosità.

Godi l’attacco levigato, godi il centro succoso, godi il finale sterminato, e godi pure quella lieve morbidezza che pare un’ipotesi di dolcezza.

Un plateau d’ostriche, fino alla fine del mondo.

Special Thanks: Fabio “Duffy” D’Uffizi

renosu - 0081 copia

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>