La Perla, Tartufi a Torino - Appunti di Gola

La Perla, Tartufi a Torino

Pubblicato il: 22 Dicembre 2017

Argomenti: Assaggi

Tags: , , ,

Se Marcello Trentini ti suggerisce di assaggiare qualcosa tu lo fai. Per prima cosa per non urtare la sua suscettibilità. Per seconda perché ha l’abitudine di prenderci.

Dunque trascino il mio trolley Oltredora e incontro la spumeggiante Valentina Arzilli nella nuova sede de La Perla, che mi racconta il passato e il presente dell’azienda fondata da suo padre decenni or sono.

Pasticciere, scopre di non essere amico del glutine e cerca nuove strade, trovandole nella cioccolateria. Si illumina nell’idea di centrare la sua fantasia e la sua produzione sul tartufo: non il mitologico fungo ipogeo, ovviamente, ma il temibile (et additivo) pasticcino rivestito di cioccolato nero e cacao… e molto altro.

Un negozio a Torino, una sede produttiva in riva alla Dora, un futuro ambizioso con tanti tartufi classici e più osè. Per l’occasione assaggio il Puro, un fondente seducente dall’impatto verticale, dalla corse larga e potente, e dal finale di persistenza geologica. Al seguito il Tiramisù: morbido e polputo, trasporta una sensazione vagamente alcolica che ben si innesta sulle dolcezze e sulla svirgolata di caffè. Insomma, una specie di Tiramisù ristretto in una una camicia di cacao.

Interessante variazione sul tema della pasticceria cioccolateria Torinese, una via ancora largamente inesplorata questa delle praline tartufesche che fa sospettare di potenzialità inesplose.

Da sorvegliare con cura.

  • la perla - 0081
  • la perla - 0082
  • la perla - 0084
  • la perla - 0085

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *