Bamburger, l'Altra Polpetta a Vicensa* - Appunti di Gola

Bamburger, l’Altra Polpetta a Vicensa*

Pubblicato il: 22 Gennaio 2016

Argomenti: Notizie

Tags:

Parlare di Hamburgerie nel venti-sedici è come discutere di DiscoMusic italiana nei primi anni 80: ogni giorno cento 12″ in vinile da ascoltare, 99 dei quali prescindibili.

Dunque vale la pena di condividere il ricordo di questo localino che nutre il viaggiatore e l’indigeno nella drammatica (gastronomicamente parlando) Vicenza. Prima che s’alzino i lai dei Guardiani della Tradizione, si dirà che nessun monumento è stato maltrattato nel realizzare il Bamburger, nè una piazza imbruttita, nè un’antica scala inondata di effluvii di patata fritta. Mi ci trascina il callido Cocco, nell’unica giornata di pioggia battente degli ultimi sei anni.

Colori nordici per sedersi, al minimo sindacale di comfort: legno e tovagliette di carta. Però carine: piene di informazioni. Foglietti “temporanei” informano sulle proposte di stagione, e il piccolo menù chiarisce l’intento monolitico della proposta. Rigoroso, e va bene.

La ragazza passa al tavolo dando l’impressione che le importi davvero della tua felicità, e già questo stacca dal gruppo degli inseguitori; parla delle birre che consiglia senza affanno e della composizione dei panini con coscienza. Cocco cede allo zuccaburger, che in fondo funziona anche se il pane dolce fa attrito con il cucurbito; mentre l’hamburger “autunnale” – che arricchiso della polpetta di carne, in questo caso è un optional – diventa un piatto unico. Ricchissimo, con le prevedibili difficoltà di azzannamento: resta un boccone alto 12 centimetri, e a meno che tu sia uno squalo tigre un po’ dovrai arrangiarti con dita varie. Bacon e formaggio a profusione, radicchio rosso fresco, carne cotta (tanto) ma non ancora cartonata, salse a libero servizio sui tavoli.

Si gode la patata fritta “vera”, mentre la birra “alla plastica” è discutibile, a Cocco piacendo.

*la “s” nel titolo è un omaggio all’idioma locale.

  • bamburger-05
  • bamburger-04
  • bamburger-03
  • bamburger-02
  • bamburger-01

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *