OK

Viaggio in Sardegna | Assaggiarne un Barrile

Condividi
Pubblicato il 29.06.2011
Viaggio in Sardegna | Assaggiarne un Barrile
"Ninè, non ti ho mai regalato niente, vero? No Bà, mai niente! ... E allora apri la tasca perché questa sera ti regalo una fetta di cielo."
Il Viaggio degli inganni - Salvatore Niffoi, ed. Il Maestrale
Il Sinis è un lembo di terra, dicono i geografi, ne parlano come di una penisola dell'Isola, nell'ovest dell'Isola. Solo qua potrai vedere i muggini luccicanti e sfiniti saltare per la disperazione nelle pozze naturali, qua potrai bere l'acqua dolce e quella salata, potrai perderti in stagni colmi e pianure secche, potrai immaginare di sentire lingue magiche, puniche e mediterranee, tra le colonne bianche di Tharros, la città dell'incanto, e solo qua vedrai il tramonto dietro Capo San Marco, potrai calpestare lo zucchero di sabbia di Is Arenas, trovare le spigole più muscolose del mondo o mangiare un anzoneddu (agnellino) appena svezzato, che l'unica cosa che ha fatto in tempo a mettere nella pancia è un poco d'erba salmastra. E poi qua conoscerai i pescatori, quelli di Cabras, spesso scalzi, con i loro fassoni, le barche fatte di scirpo e tifa essiccate e intrecciate, gente che ti guarda sempre negli occhi quando parla. Qua vivono e lavorano i Contini, persone che vinificano la tradizione come pochi. La loro Vernaccia è un trattato, ma fanno anche altro, come il Barrile ad esempio. Nieddera e Caddiu nieddu, uve antichissime, prefenicie, forse nuragiche, scure e forti, i Contini le assemblano usando il legno dolce per ingentilirle. Il vino è nero scuro, con riflessi neri e scuri. Impenetrabile, disegna archi che sembrano tramagli stesi ad asciugare, lunghissimo nei suoi quattordiciemezzo gradi salati, è un balsamo di erbe lacustri, di susine rosse aggrinzite dal sole, di macchia odorosa e penetrante. Un vino per l'agnellino cotto alla brace, intenso, saporito, sgrassato e magro. Poi qua potrai trovare il cielo di notte, che non è mai quello che ti aspetti, perchè è più grande, perchè le stelle aumentano all'arrivo di ogni nuova onda, alla meraviglia di ogni nuovo sguardo.

LEGGI ANCHE

È il tema della settimana nel mondo birrario europeo: un pugno di piccoli birrifici del Belgio stavolta si è davvero inalberato e ha scritto una lettera al... Leggi tutto

Condividi