OK

Risate in quarantena vol.2: le frasi imperdibili

Data pubblicazione 23.03.2020
VOTO MEDIO
#
#
#
#
#
CONDIVIDI
#

Giorni durissimi, e il picco del contagio ancora non si vede. Tocca resistere, chiusi in casa più che si può. E ai figli, invece di rimproverarli perché sono sempre davanti a uno schermo e mai in cortile, urliamo: Dove vuoi andare? Stai qui a casa a guardare un po’ il telefonino!

 

E anche noi, ci consoliamo con smartphone e social, per un po' di risate in quarantena, oltre che con pizze e torte. L’argomento è sempre quello, il virus, ma alternando notizie serie e leggerezza. Qualche battuta per sdrammatizzare ci sta: meglio riderci su che prendercela con gli altri. E allora vediamo le ultime frasi "antivirus". 

 

  • 1. Il 2020: un anno anche no

    E anche oggi è meglio non uscire. E piano piano un anno se ne va...stando in casa.

  • 2. Amore ai tempi del Coronavirus

    Tenere le distanze è diventato ormai una dimostrazione di affetto e cura per la salute dell'altro. Cose impensabili solo un mese fa. Meglio riderci su.

  • 3. Cane = libere uscite

    Tra le uscite consentite ci sono le passeggiate, seppur brevi, con il proprio cane, che per forza di cose deve continuare ad espletare i suoi bisogni. E così, ogni scusa è buona per fare due passi. E avere un cane si rivela un privilegio. E se non si ha, qualcosa ci si inventa!

  • 4. Servizi essenziali

    Tra i negozi chiusi, perché considerati non essenziali: barbieri e parrucchieri. Ma fino a quando? Intanto, le chiome crescono!
  • 5. Ricette creative

    Siamo diventati tutti chef e pasticcieri, un po’ per impiegare il tempo un po’ per consolarci. Ma mantenere un equilibrio tra gola e linea non è facile.

  • 6. Conte sex symbol

    Le misure straordinarie sono prese con strumenti normativi d’urgenza: si susseguono a ritmo quasi quotidiano i Decreti del presidente del consiglio. Ecco allora che il premier diventa protagonista della parodia della soap Il Segreto.

  • 7. Sanremo era Sanremo

    Guardare al futuro un po’ spaventa, e allora volgiamo gli occhi al passato: certe cose che solo un mese fa sembravano questioni vitali ora ci straniscono, o ci fanno un po’ di tenerezza. Altre sembrano delle profezie ma… all’incontrario.

  • 8. Home working

    Il lavoro da casa come nuova normalità, e quella che prima sembrava una spiritosaggine da mettere nel profilo Facebook per rivendicare la propria autonomia, ora è letteralmente la verità.

  • 9. Ma ce l’aveva l’autocertificazione?

    La foto di Papa Francesco sul marciapiede di una Roma surreale e deserta ha fatto il giro del mondo. Ma l’uscita poteva rientrare senza dubbio nei motivi di lavoro.

  • 10. Spending review

    Però, suvvia, ci sono anche lati positivi, nel lockdown e nella chiusura dei locali. Certe voci di spesa, volenti o nolenti, sono ai minimi storici.
  • 11. Un popolo di runner

    Improvvisamente ci siamo scoperti tutti appassionati di jogging. Ma c’è un limite a tutto.

  • 12. Il nemico peggiore

    La bilancia, di questi tempi. Non facciamoci ingannare dall'arcobaleno: andrà tutto bene? Dal punto di vista dei chili, per molti sicuramente no.

  • 13. Ferie da remoto

    Le ambite vacanze di Pasqua si avvicinano ma le prospettive di un viaggio o una gita fuoriporta sono lontane. E allora, facciamo quattro passi dal divano alla cucina, sognando dove vorremmo essere. 

  • 14. Appunti per il futuro

    Insomma, se in costume da bagno saremo meno snelli, quest'anno siamo giustificati.

  • 15. Tutti MasterChef

    Nella clausura forzata c'è stato (e continua) uno sbandieramento di ricette, pani, pizze e dolci, come se fossimo tutti panificatori e pasticcieri di lunga esperienza. Un consiglio: fermatevi o almeno rallentate. 

COMMENTA

LEGGI ANCHE

Leggi tutto
#