OK

Coniglio alle olive
#

VOTO MEDIO
#
#
#
#
#
Coniglio alle olive
CONDIVIDI
#
#
#
#
#
#
ESECUZIONE RICETTA
FACILE
TEMPO PREPARAZIONE
30 MIN
TEMPO COTTURA
60 MIN

 
CALORIE
390 CALORIE
PORZIONI
4 PORZIONI

 

 
AVVISO
Hai raggiunto il limite massimo
di ricette che puoi salvare
sulla APP
OK
INGREDIENTI
#
#
  ALTRI INGREDIENTI
• 1 coniglio di circa 1 kg con il suo fegatino
• 100 g di olive nere in salamoia
• 2 bicchieri di vino rosso
• 2 pomodori
• 2 spicchi d’aglio
• 1 rametto di rosmarino
• 1 foglia di alloro
• poco brodo
• olio
• sale
• pepe
PROCEDIMENTO
Tenete da parte il fegatino, poi tagliate il coniglio a pezzi, lavateli, salateli e pepateli. Mettete lo spezzatino in una padella, ponetela sul fuoco a fiamma alta per 5 minuti in modo che l’umidità della carne evapori quasi del tutto. Trasferite il coniglio in un altro tegame, aggiungete un bicchiere d’olio, il rosmarino tritato con l’aglio e la foglia di alloro, ponete sul fuoco e fate rosolare. Quando la carne è diventata di un bel colore oro scuro spruzzatela con il vino, lasciatelo evaporare, coprite e, dopo 20 minuti, aggiungete i pomodori spellati, privati dei semi e tritati, le olive nere snocciolate e il fegatino a pezzetti.

Cuocete ancora per 20-25 minuti a calore moderato bagnando di tanto in tanto la carne con del brodo caldo. Ritirate, trasferite lo spezzatino di coniglio sul piatto da portata caldo e servitelo a tavola.
FONTE
Questa ricetta è presente sul libro "Il Cucchiaio d'Argento Cucina Regionale"
 
PER SAPERNE DI PIU'
I liguri amano moltissimo la carne di coniglio e, soprattutto nelle province di Finale e di Albenga, se ne fa da sempre gran consumo. Questa ricetta è molto diffusa nella provincia di Imperia.

TI POTREBBE ESSERE UTILE
 
#
Frappato
Frappato
Secco, deciso, ma allo stesso tempo fragile. Rigoroso ed elegante. In bocca si percepisce il perfetto connubio tra l’acidità e uno sfondo morbido. Notevoli le fragranze, sia al naso che alla fine, quando ritornano piacevoli profumi.
Rossese di Dolceacqua
Rossese di Dolceacqua
Rosso rubino, se invecchiato granato sui bordi. Al naso è intenso e continuo, si esprime in un bouquet largo ma composto e personale, con sentore di piccoli frutti rossi di bosco, ciliegia, rosa canina e spezie. Al palato è sapido, fresco ed elegante, caldo sul bel fondo amarognolo.

 
#
COMMENTA
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE ...
#