vino rosso Archivi - Appunti di Gola

vino rosso

  • Modena Spumante, Cantina della Volta

    Del talento di spumantista di Cristian Bellei ormai sono pieni i volumi di storia, e ce ne dimentichiamo versando questo Sorbara nel calice grande: la spuma è reboante, ha il colore della rosa tea, e ribolle fine e furiosa, a

    13 giugno 2017 • Vino • Views: 362

  • Il Pignolo che verrà: poco e grande.

    Joško è quasi incredulo, mentre versa una stilla di pignolo da un magnum fresco di cantina, muffoso e polveroso. “Dodicimila viti, undici ettolitri”. Ha in mente una fotografia precisa di quella vendemmia: ricorda i

    12 giugno 2017 • Vino • Views: 540

  • Il Ghemme della Torraccia

    Torraccia del Piantavigna comunica anche con la bottiglia la sua idea di vino: un flacone pesante e scuro, neroverde, uguale solo a se stesso. Dentro, Ghemme anno ‘6. Una denominazione che vive nell’immaginario come

    28 maggio 2017 • Vino • Views: 103

  • Tenuta Santedame ’14, un classico Chianti Classico

    Gallo Nero e tutto, il Chianti Classico Santedame possiede l’architettura e l’esoscheletro dell’archetipo: la prevedibilità qui diventa perciò l’essenza stessa, la stessa ragione di esistere di questo

    9 maggio 2017 • Vino • Views: 196

  • Bricco delle Viole, ‘7. Barolo di Vajra.

    Il Bricco delle Viole è una parcella antica delle tenute Vajra. Io li amerei solo per quella “j” vezzosamente mantenuta nel cognome, una specie di gancio a cui ci si appende per saperne in più. O meglio in attesa

    23 aprile 2017 • Vino • Views: 300

  • San Colombano Riserva Vigna la Merla, da Panigada

    Bevo questa tra sole 2652 bottiglie prodotte della Riserva di Banino, San Colombano DOC di Antonio Panigada, Anno Domini 2009. Tutti i vitigni ammessi – Croatina, Uva Rara, Barbera e un saldo di Merlot – e qualche

    22 marzo 2017 • Vino • Views: 437

  • Montefalco minore: Rosso, Fratelli Pardi

    Se dici Montefalco il colto e l’inclita clameranno “Sagrantino!” che è bicchiere enorme e tonitruante, dalla voce così baritonale da mettere in ginocchio energumeni. E da silenziare le altre cose buone dette

    16 febbraio 2017 • Vino • Views: 392

  • Per’e Palumm 1968 da Casa d’Ambra, vini d’Ischia

    Così poetico e colorato il nome di quel vitigno che italianizzarlo in Piedirosso fa stridìo: si preferisce l’autoctono, e lo si coltiva con cura nel linguaggio. Per’e Palumm, piede di colombo: ogni traduzione

    13 febbraio 2017 • Vino • Views: 622

  • Antico, ma non vecchio Ginestet Medoc 1967

    On air: Bon Iver, 22 A Million. Per chissà quali strade questo Medoc – la zona meno illustre del Bordeaux – è arrivato sotto il mio cavaturacciolo. Con tutte le precauzioni, ma senza esitazioni il tappo esce bello.

    8 febbraio 2017 • Vino • Views: 335

  • Il Sottobosco di Cà de Noci, un vero non-lambrusco

    Non si dovrebbe scrivere dei vini amati: come non si parla dell’innamorata, sempre la più bella. Non si dovrebbe scrivere di cose tanto sintonizzate da vibrare le stesse corde in simpatia. Eppure lo sto versando assieme ad

    6 febbraio 2017 • Vino • Views: 278