toscana Archivi - Appunti di Gola

toscana

  • Cristiano Tomei è dentro l’Imbuto

    Non è che ci vai per caso, dal Tomei. Sta lassù sulla scala del Museo con la bandana a traverso, e ti vien più in mente che da un momento all’altro esca la spingarda e come novello Passatore ti assalga La Borsa o La

    22 maggio 2017 • Tavole • Views: 153

  • Tenuta Santedame ’14, un classico Chianti Classico

    Gallo Nero e tutto, il Chianti Classico Santedame possiede l’architettura e l’esoscheletro dell’archetipo: la prevedibilità qui diventa perciò l’essenza stessa, la stessa ragione di esistere di questo

    9 maggio 2017 • Vino • Views: 189

  • Torricella, bianco antico ma nuovo

    Di Ricasoli, noi che siamo nati negli anni ’60 ricordiamo la reclàme: diventa interessante scoprire cosa è oggi questa importante realtà da centinaia di ettari che fanno prepotentemente rima con Toscana. E soprattutto

    29 novembre 2016 • Vino • Views: 326

  • Toscana Rosso dello Sparviero, 14.

    Prima esaltato poi stigmatizzato, strano destino questo del blend “migliorato”: Sangiovese, ma anche Cabernet Sauvignon e Merlot. Tecniche colturali scientifiche, cantina chirurgica, e una bottiglia da versare. Questo

    13 giugno 2016 • Vino • Views: 657

  • Castello d’Albola, Chianti Classico 2008

    Diventa quasi noioso questo premettere “Zonin, ma”, ogni volta che si inciampa in un bicchiere della Premiata Casa di Gambellara che ha qualcosa da dire. Tanto che per una volta non premetteremo i milioni di

    5 giugno 2015 • Vino • Views: 1071

  • nipozzano 2011 vecchie viti 01

    Vigne Vecchie a Nipozzano, il Rufina de’ Frescobaldi

    Dall’enciclopedico catalogo Frescobaldi ecco la Riserva Privata Vecchie Viti di Nipozzano, un Chianti Rufina DOCG vendemmia ’11. Si tratta di uve Sangiovese, più un saldo di vitigni complementeari, raccolti da viti particolamente vetuste, con apparato radicale profondo e produttività micragnosa.

    Il millesimo in esame ha un colore sanguigno, rubino profondo non privo di sfumature purpuree. Ha naso dolce e potente, quasi tracima dal calice con ricordi scuri di frutti, ancora caffè, ancora lana bagnata, lo zucchero di canna, un che di spezia, un finale intriso di salamoia. Molto Chianti contemporaneo e poco Rufina

    Poco Rufina e molta opulenza anche nell’assaggio, che pur conservando una sua rutilante bevibilità tracima di rotondità: accogliente al principio, caldo nel mezzo, panciuto nel finale.

    Eppure del tutto composto e compìto nella sua redingote, bicchiere che si farà amare dai palati più attenti ad un gusto internazionale.

    nipozzano vecchie viti 2011 02

    22 maggio 2015 • Vino • Views: 861

    leggi tutto