Polenta di castagne e involtini di verza - Appunti di Gola

Polenta di castagne e involtini di verza

Pubblicato il: 12 aprile 2017

Argomenti: Pietanze

Tags: , , ,

Castagne e verza chiamano a gran forza nebbie e gelo: quest’anno abbiamo avuto poco dell’une e dell’altro, e non ne abbiamo sentito la mancanza. Però prima di chiudere il capitolo vogliamo imbandire la nostra tavola serale con un piatto umile ma non schivo, anzi esuberantein saporosità.

Per questo diluiamo la farina di castagne con acqua fredda mescolando alacremente con la frusta, versandone fino a quando avremo raggiunto una consistenza liquida. In cottura le castagne “tireranno” tantissima acqua, addenserà certamente in misura adeguata.

Mettiamo il composto al fuoco dolce e facciamo andare per qualche minuto, aggiungendo un cucchiaio d’olio quando inizia a rapprendere. Teniamo a portata di mano un pentolino d’acqua calda per allungale la polenta ove mai si facesse troppo densa.

A parte scottiamo le larghe foglie di verza in acqua bollente per un paio di minuti, fino a quando non si fanno morbide: le distendiamo sul piano di lavoro, poi allineiamo le acciughe a due a due per tutta la lunghezza della foglia, dopo averle ben tamponate. Arrotoliamo e rifiliamo i due terminali, poi tagliamo dei cilindretti di 3 cm.

La polenta a questo punto dovrebbe essere pronta: versiamo nei piatti un mestolo, poi adagiamo gli involtini tiepidi. Terminiamo con una presa di pepe appena pestato e qualche foglia di rosmarino.

Mandiamo in tavola con un bicchiere di vino da uve Nebbiolo: il Barolo di Trediberri e il suo mirabile equilibrio.

polenta di castagne e involtini di verza 03 copia

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>