OK
#

Come cucinare i fiori di zucca: consigli pratici e ricette sfiziose

Data pubblicazione 31.07.2017
#
VOTO MEDIO
#
#
#
#
#
Come cucinare i fiori di zucca: consigli pratici e ricette sfiziose
CONDIVIDI
#
#
#
#
#

Sono gialli, teneri e il loro sapore è delicatissimo. Stiamo parlando dei fiori di zucca, belli da vedere, ancora attaccati alle zucchine novelle, e ottimi per essere utilizzati in tantissime preparazioni. Nell’immaginario sono legati alla primavera, ma in realtà si trovano da aprile per tutta l’estate, fino alla fine di settembre.



Sono tra i fiori commestibili più conosciuti e amati perché protagonisti di piatti davvero gustosi: non a caso, fanno una gran figura quando al loro nome viene associata la parola ripieni o fritti in pastella. In entrambe queste varianti perdono la loro caratteristica dietetica. Essendo composti prevalentemente d’acqua, infatti, hanno un basso valore calorico: per gustarli in modo meno “peccaminoso” si possono tagliare a listarelle e aggiungere crudi in una insalata, il risultato sarà un tocco rinfrescante al piatto. Sempre crudi sono l’ideale per essere aggiunti alle uova sbattute, per una frittata.



Indipendentemente da come vengono cucinati, però, ciò che conta è che siano freschi al momento dell’acquisto con la corolla schiusa e i petali tesi, non ammosciati, e di un bel colore giallo. Prima di consumarli, puliteli: eliminate il gambo, l’attaccatura e il pistillo interno. Nel caso dei fiori di zucca farciti lasciate l’attaccatura, così da poterli riempire facilmente. Un segreto per farli croccanti ma leggeri? Lavateli, tamponateli, passateli nella farina e metteteli in una padella con poco olio. Basterà qualche minuto perché raggiungano un’invitante doratura. Così, sono perfetti come condimento per primi piatti, come pasta o riso freddo.

Di seguito vi consigliamo alcune ricette sfiziose, per gustarli in tutta la loro versatilità.  

 

SCOPRI ANCHE: Come cucinare le melanzane e Come cucinare le zucchine



COMMENTA

TI POTREBBE INTERESSARE

Leggi tutto
#