OK
#

Antonia Klugmann: la prima donna tra i giudici di Masterchef

Data pubblicazione 20.04.2017
#
VOTO MEDIO
#
#
#
#
#
Antonia Klugmann: la prima donna chef tra i giudici di Masterchef
CONDIVIDI
#
#
#
#
#

Antonia Klugmann è la prima donna chef tra i giudici di Masterchef Italia. La settima edizione del talent culinario vedrà infatti accanto ai confermati Bruno Barbieri, Joe Bastianich e Antonino Cannavacciuolo una new entry al femminile, che completerà il quartetto al posto di Carlo Cracco.

Nata a Trieste 37 anni fa, la chef era apparsa durante l’ultima puntata dello show: il testimone, quindi, era già virtualmente passato nelle sua mani. Un po’ timida e dolce davanti alla telecamere, Antonia Klugmann è invece molto determinata in cucina: non è un caso che abbia già conquistato una stella Michelin, nel 2015, grazie al suo ristorante L’argine, a Vencò, in provincia di Gorizia.

Anche se il sogno di aprire un posto tutto suo Antonia lo aveva realizzato quando aveva 26 anni a Pavia di Udine, lasciando così gli studi in giurisprudenza a Milano. Ebbene sì, la nuova giudice di Masterchef è un avvocato mancato, e si è avvicinata alla cucina in modo meno tradizionale rispetto ad altri cuochi, che sentono la “fiamma dei fornelli” in tenera età. Per lei, la folgorazione è arrivata durante l’università, per poi bruciare le tappe. In pochi anni, infatti, Antonia Klugmann ha raggiunto le vette più alte della ristorazione.

Il suo segreto? In realtà sono più di uno, ma si legano al suo essere una donna di confine, come lei stessa si definisce, abitando in una terra come il Friuli Venezia Giulia - legata per tradizione alle contaminazioni che arrivano dalla Slovenia - protagonista principale della sua cucina. Antonia Klugmann mette al centro di tutto l’ingrediente: fresco e reperito in loco. Due caratteristiche sinonimo di qualità e sostenibilità. Predilige le verdure e le erbe aromatiche, da coltivare nel suo orto o spontanee, da raccogliere di stagione in stagione.

Uno dei suoi piatti più celebri, la polentina verde allo sclopit (silene, in italiano), descrive alla perfezione questa filosofia: una mattina di aprile, mentre era in casa, Antonia ha sentito l’odore di erba tagliata e profumo di viole dal suo prato. Subito ha pensato a come poter riprodurre quella sensazione di freschezza e benessere in un piatto. Il risultato è un’esaltazione della natura, con una polenta verde brillante, colore ottenuto in modo del tutto naturale con burro, olio extravergine di oliva e sclopit frullati a crudo.

Nella prossima edizione di Masterchef, quindi, probabilmente vedremo il suo tocco “green” nelle ricette proposte ai concorrenti. E vedremo anche come se la caverà lei, in questo ruolo inedito. Perché nonostante Antonia dica di non volersi mettere in cattedra – non le piace spiegare una sua creazione, preferisce che parli da sé – qualche voto dovrà prepararsi a darlo.

In attesa di conoscerla meglio in televisione, ecco il video girato in occasione di una tappa dell’Electric Tour 2016 organizzato da Quattroruote in collaborazione con Ikea a favore della mobilità sostenibile, dove Antonia Klugmann ci svela il dietro le quinte della sua idea di cucina.





COMMENTA

TI POTREBBE INTERESSARE

Leggi tutto
#